Atuttapagina.it

Basket, Cassino contro la Petriana per il riscatto

Dopo le due trasferte consecutive concluse con pesanti sconfitte, il Basket Cassino finalmente torna a calcare il parquet amico del palazzetto di Cassino, domenica prossima, seconda giornata del girone di ritorno, e l’avversario di turno si chiama Petriana Roma, che all’andata vinse di 10, 57-47 in una gara dai due volti molto simile a quella persa in casa della Luiss.
Imperativo categorico la vittoria, Canzano e compagni dovranno riprendere il cammino di vittorie per consolidare una classifica molto buona e per dare risposte concrete alla società di piazza Dante con alla guida il presidentissimo Sergio Longo, da anni impegnato per il basket a Cassino e sempre molto vicino ai suoi ragazzi.
Avversario designato i papalini della Petriana Roma, al primo campionato di DNC. I ragazzi di coach Marco Martini non stanno attraversando un buon momento di forma, sono penultimi in classifica avendo la metà dei punti di Cassino, otto, ottenuti con 3 vittorie casalinghe proprio contro Cassino, Frosinone e Olimpia Cagliari ed una fuori contro Palestrina: per il resto solo sconfitte, dieci. Hanno realizzato 882 punti subendone 952 con una differenza in negativo di 70.
Nella gara d’andata i ragazzi di Porfidia, su un parquet al limite della praticabilità per l’alta percentuale d’umidità, vinsero il primo e il quarto parziale, compromettendo tutto però nel terzo parziale, quando smarrirono la via del canestro segnando solo 7 punti e concedendo ai padroni di casa di prendere il largo poi amministrato nell’ultimo parziale di contenimento vista la rimonta inutile.
La voglia di rivincita è tanta, il gruppo d’atleti cassinati si è allenato al meglio durante tutta la settimana, Confessore e Candelaresi, reduci da infortuni, sperano di poter partecipare alla partita. Il resto spetta come sempre al pubblico di Cassino, che come di consueto non farà mancare il suo sostegno. Palla a due domenica alle 18 al palazzetto dello sport di Cassino. Coppia di arbitri della provincia di Latina: Lupelli di Aprilia e Santella di Gaeta.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni