Atuttapagina.it

Clini, polverini e polveroni

Dal 25 gennaio prossimo, se niente lo fermerà, il Decreto Clini diventerà operativo. Corrado Clini l’intende come «uno scudo contro la criminalità organizzata» che va a operare «in un contesto di scarsa responsabilità delle amministrazioni competenti». In caso d’inadempienza da parte dei nostri fioccheranno sanzioni e il supercommissario Goffredo Sottile, in carica per sei mesi, penserà a far rigare tutto dritto. Dal 25 gennaio prossimo i rifiuti urbani prodotti dai comuni di Roma, Fiumicino, Ciampino e dallo Stato del Vaticano dovranno essere smaltiti nei siti del Lazio che hanno capacità residua autorizzata. 1,8 milioni di tonnellate l’anno, mole che si riduce del 30% per la raccolta differenziata, scendendo a 1,3 milioni: sono i numeri di Roma. Negli impianti di trattamento meccanico-biologico del Lazio già autorizzati c’è una capacità residua di 930.000 tonnellate mentre gli impianti in corso di autorizzazione hanno una capacità disponibile di circa 850.000 tonnellate: dati ufficiali, a quanto sembra.
Ora, mi pare che si ripresenti la solita logica nazionale deviata e deviante. L’Italia ne esce fuori come un Paese abitato da campanilisti, spesso incapaci di gestirsi, che quindi costringono le autorità centrali, poverette, ad assumere toni dittatoriali per il bene comune. Ci può stare, per carità: la forza delle mafie nasce da questo. Eppure una logica più subdola fa capolino qui e lì, con insistenza che offende, ed è quella che favorisce alcune località geografiche e amministrative, ritenute più importanti e incisive (Roma?), a tutto svantaggio delle tante Cenerentole nazionali (Frosinone?). Secondo il mio modesto avviso, quando in un’area geografica gli esponenti politici non sono in grado di farsi sentire e rispettare, allora si diventa succubi di manipolazioni che nascono a monte. Monti o non Monti, Clini o non Clini, tra polverini e polveroni. (Paola Polselli)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni