Atuttapagina.it

Curiale si presenta: «Sono abituato a lottare»

E’ arrivato al Frosinone con un anno e mezzo di ritardo. E’ il direttore sportivo giallazzurro Meluso a svelare il retroscena che riguarda Davis Curiale: «All’inizio della scorsa stagione lo cercammo quando si infortunò Santoruvo». A distanza di diciotto mesi eccolo Curiale, presentato alla stampa allo stadio Matusa. E’ ancora Meluso a spiegare come il Frosinone sia arrivato ad ingaggiare l’attaccante: «Curiale è giunto a titolo definitivo con un contratto fino al prossimo 30 giugno più un’opzione per i due anni successivi. Ringrazio i procuratori del giocatore Stefano Caira (originario di Atina) ed Emanuele Marchetti, che hanno accettato inizialmente solo sei mesi di contratto. Il calciatore si era svincolato dal Grosseto, quindi noi abbiamo trattato solo con lui. Con Curiale non abbiamo incontrato alcun ostacolo nel definire l’affare. Abbiamo rinforzato e, a questo punto, completato l’attacco».
E allora la parola passa proprio a Curiale, che prima di rispondere alle domande dei cronisti spiega i motivi che lo hanno spinto al trasferimento. Dalle parole e dal tono della voce il neo giallazzurro è sembrato particolarmente motivato: «Ci tengo a ringraziare per prima cosa la società e il direttore che mi hanno cercato. A Grosseto non mi trovavo bene e avevo voglia di andare via, ma di quella esperienza non voglio parlare. Ho tanta voglia di rimettermi in gioco, sono contento di essere a Frosinone. Arrivo con qualche mese di ritardo, di questa piazza ho un ottimo ricordo. Quando si è creata la possibilità del mio trasferimento non ci ho pensato un attimo. Ho fatto due provini in Germania con il Duisburg e il Munster (rispettivamente Serie B e Serie C tedesche), ma avevo voglia di restare in Italia nonostante sia nato in quel Paese e parli il tedesco. Sono un centravanti, che in carriera ha anche ricoperto il ruolo di esterno sinistro a centrocampo. Sono un destro naturale e il mio gioco è attaccare gli spazi. Cosa dico ai tifosi? Sono abituato a lottare, quello posso promettere di fare».
Meluso ha poi fatto il punto della situazione sul mercato: «Con Curiale abbiamo chiuso il mercato in entrata. La rosa potrebbe ora essere sfoltita. Campagna è andato al Parma e Catacchini è del Catanzaro. Per Bottone c’è un contatto con la Reggiana. Vitale? Sta giocando poco e il suo agente Mariano Grimaldi sta cercando una nuova sistemazione. Se però dovesse rimanere noi saremmo contenti». (Gabriele Margani)

Materiale fotografico di proprietà di Atuttapagina.it non riproducibile

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni