Atuttapagina.it

Frosinone, la difesa dipende da Frabotta

Tutto è legato al recupero di Daniele Frabotta. Se il “talentino” giallazzurro dovesse superare l’affaticamento muscolare Stellone avrebbe già in tasca la formazione da opporre al Gubbio domenica prossima. E in effetti Frabotta appare in grado di rispondere alla chiamata dell’allenatore. Ieri si è limitato ad alcuni giri di campo intorno al perimetro del rettangolo di gioco del Casaleno, ma la corsa del giocatore appare “sciolta” e con ancora due giorni alla partita l’ottimismo è ben fondato.
Con Frabotta in campo dall’inizio, la difesa sarebbe quella titolare con Guidi e Biasi al centro e Blanchard a sinistra a completare il reparto. Ovviamente tra i pali ci sarà Zappino. A centrocampo Gucher prenderà il posto dello squalificato Gori in cabina di regia, con Carrus alla sua destra e Frara alla sinistra confermati rispetto alla partita di una settimana fa con la Carrarese. In attacco infine, vista l’indisponibilità di Lapadula, ci sarà la conferma del tridente composto da Aurelio, Santoruvo e Ganci. Anche se fosse stato in grado di giocare, l’ultimo arrivato alla corte di Stellone si sarebbe comunque accomodato al massimo in panchina.
Ma il tecnico giallazzurro ha pronto il piano B in caso di forfait di Frabotta. In questo caso non ci sarebbe la promozione a titolare di Catacchini, che appare sempre più lontano da Frosinone, ma lo spostamento sulla fascia destra di Guidi e l’inserimento di Bertoncini al centro. In questo modo la linea a quattro sarebbe composta da Guidi, Bertoncini, Biasi e Blanchard. Rimarrebbero invariati il centrocampo e l’attacco.
E’ un Frosinone che pensa anche alle condizioni meteorologiche e alla possibilità che il campo del Matusa possa compromettersi per via della pioggia. Per questo motivo ieri mattina l’intero rettangolo di gioco del Comunale è stato coperto dai teloni: la società non vuole correre il rischio di far giocare le squadre su un terreno appesantito dalle piogge previste nel fine settimana. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni