Atuttapagina.it

Il ciclone Grillo scuote Frosinone

Provocatorio, spiazzante, diretto, sopra le righe. In qualunque modo lo si guardi e qualunque sia l’opinione che se ne ha, Beppe Grillo è un personaggio che non passa sotto silenzio. A Frosinone non si è risparmiato, “arringando” una folla di qualche centinaio di persone, forse mille. Arrivato con il consueto camper, il leader del Movimento 5 Stelle è salito su un furgone attrezzato per l’occasione a palco improvvisato. Per quasi un’ora ha parlato ai possibili elettori del M5S, attaccando politica e istituzioni e auspicando un cambiamento dal basso, attraverso i candidati del movimento.
Non sono mancati i riferimenti al presidente Napolitano, al premier uscente Monti e a qualcuno dei protagonisti della politica italiana. Caustica, in perfetto stile Grillo, l’ironia su Berlusconi: «L’altra sera l’ho visto da Santoro, facevano 150 anni in due. Sembrava un documentario sulle tartarughe delle Galapagos». E poi l’affondo sugli sprechi delle amministrazioni pubbliche, la necessità di un rinnovamento a partire dai temi diventati ormai battaglie storiche del comico genovese. Come l’esigenza di sviluppare le fonti di energia rinnovabile.
La presenza di Grillo a Frosinone è stata l’occasione per presentare i candidati alle regionali del Lazio: Davide Barillari, candidato presidente, Ilaria Fontana ed Enrica Segneri. I militanti hanno raccolto le firme per la presentazione della lista del Movimento 5 Stelle. (Gabriele Margani)

Materiale di proprietà di Atuttapagina.it non riproducibile

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni