Atuttapagina.it

La IHF vince ancora, 3-1 al Crovegli

Finisce proprio come la seconda gara del girone di andata, con un secco 3-1 ai danni del Crovegli Volley imposto da una decisa IHF Volley, che riesce a portarsi a quota 27 punti e quindi a far sentire ancora di più la sua presenza in questo 68° Campionato Nazionale di Pallavolo Femminile di Serie A2.
Nel primo set è una lotta punto a punto, poi la IHF Volley si porta in vantaggio sul fischio del primo time out tecnico 7-8. Qualche errore di troppo da parte delle laziali permette però alle emiliane di recuperare in poco tempo 9-8, ma capitan Campanari al centro e Percan in attacco riportano subito la situazione in favore della formazione allenata da Martinez 13-16. Gli errori da parte di entrambe le squadre non danno però l’idea di un primo set da incorniciare. Aricò cerca di accorciare le distanze, ma il doppio cambio in casa IHF Volley, con l’ingresso di Bonciani e Fiore al posto di Zanin e Percan, contribuisce alla vittoria del set per 25-22 grazie ad una precisa schiacciata di Astarita.
Il secondo set si gioca con qualche errore di meno per la IHF Volley, che riesce subito a portarsi in vantaggio per 4-8, la emiliane non mollano la presa e cercano di tenere testa alle loro ospiti non riuscendo però nel loro intento. Siamo sul 13-19, quando coach Martinez effettua nuovamente il doppio cambio con Bonciani e Fiore. La IHF Volley difende e batte adeguatamente, conquistando un buon ritmo di gioco e riuscendo così ad aggiudicarsi senza troppi sforzi anche il secondo set per 17-25.
Al terzo set l’energia del Crovegli sembra però non esaurirsi e due aces di Aricò fanno sì che il primo time out tecnico sia in favore delle padrone di casa per 8-7. La buona prova in campo da parte di Cirilli e Martinuzzo riesce ancora ad aumentare il vantaggio in favore della squadra di casa 16-13. La IHF Volley allora si rimbocca le maniche ed è brava a recuperare fino al 24-24 con la coppia croata Percan- Ikic supportata dal bravo libero Ruzzini e dal palleggio di Zanin. Si gioca sul filo del rasoio 27-26, fino a quando è Crovegli ad avere la meglio e a chiudere per 28-26 su errore di Ikic.
Il match si riapre e la IHF Volley scappa sino al 6-11, Aricò al servizio recupera 11-12, ma Spataro è bravissima a muro e in attacco: 14-16. Le laziali riescono a prendere la distanza dalle avversarie 14-18, ma è sempre la solita Aricò pronta a rimettere tutto in discussione. Le due squadre si riportano in pareggio sul 20-20, poi si prosegue in equilibrio sino al 23 pari. Campanari non sbaglia per il 23-24, poi è Spataro che regala la seconda vittoria consecutiva del 2013 alla formazione del presidente Iacobucci chiudendo per 23-25.
Ora la IHF volley non ha nemmeno il tempo di tornare a casa che già deve rimettersi in viaggio per Soverato. Infatti mercoledì alle 18 incontrerà la formazione calabrese per la gara di andata dei quarti di finale di Coppa Italia. Il ritorno si giocherà domenica prossima alle 18 presso il Palazzo dello Sport di Anagni, mentre il campionato riprenderà il regolare svolgimento il 3 febbraio prossimo. (Chiara Bianchi – Ufficio Stampa IHF Volley)

Foto di Luca Lisi

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni