Atuttapagina.it

La violenza sulle donne spiegata dalla Polizia

Il Questore Giuseppe De Matteis (nella foto) aprirà il convegno dal titolo “Dall’abuso sui minori alla violenza sulle donne. Combattiamo in silenzio”, organizzato dal Lions Club a Cassino presso l’Hotel Rocca alle 16 di domani.
Obiettivo dell’evento è l’ampliamento della conoscenza su una tipologia di reato, quella appunto della violenza sulle donne, purtroppo molto diffusa, che soffre ancora della difficoltà di riconoscimento e della conseguente denuncia da parte delle vittime. Troppe sono le donne che subiscono violenza sia negli ambienti lavorativi che domestici e che, per paura di ritorsioni ovvero per mancanza di una solida autonomia economica, decidono di continuare a subire.
I dati in possesso della Questura dimostrano che per l’anno 2012 quarantuno sono le persone deferite al Giudice di Pace per maltrattamenti in famiglia, cinque le segnalazioni di violenza sessuale e tre soggetti sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria. Cinque i casi di stalking nei confronti di donne, otto i casi di maltrattamenti in famiglia nei confronti di madri, due i casi di riduzione in schiavitù e sfruttamento della prostituzione.
La Polizia di Stato non può e non deve rimanere inerte di fronte ad episodi di violenza. La Questura, infatti, dopo l’ormai collaudato ed efficace Protocollo d’intesa siglato con “Telefono Rosa”, ne sta approntando uno nuovo da sottoscrivere a breve con CGIL, CISL e UIL che diventano importanti canali informativi e di segnalazione di situazioni particolari, per le quali saranno disponibili, per l’aspetto giudiziario, specialisti della Squadra Mobile e per quello psicologico un Funzionario Psicologo della Polizia di Stato. Ogni sforzo viene perciò garantito dalla Polizia di Stato per sostenere le donne in pericolo attraverso una scrupolosa tutela, nel rispetto della loro indiscussa dignità e libertà.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni