Atuttapagina.it

Stellone: «Tre punti importanti»

La Befana quest’anno è generosa con i giallazzurri e nella domenica in cui si festeggia l’Epifania e si salutano le festività Frara e compagni trovano nella calza tre punti importantissimi per affrontare il 2013 con ritrovato entusiasmo e positiva determinazione. A fine gara il tecnico del Frosinone Roberto Stellone, intervistato dal collega Angelo Battisti di Extra TV, non nasconde la propria soddisfazione: «Questi sono tre punti particolarmente importanti, conquistati al cospetto di un avversario molto agguerrito, che qui in casa nelle ultime settimane aveva battuto la Nocerina 2-1 ed aveva pareggiato con il Catanzaro 2-2. Noi eravamo reduci da cinque pareggi consecutivi ed avevamo l’obbligo di fare bene tornando alla vittoria, per questo motivo voglio fare i complimenti ai ragazzi per l’ottima prestazione».
Al 38′ l’espulsione di Anzalone ha cambiato il match? Se si, in che termini il Frosinone ha saputo sfruttare in campo la superiorità numerica? «Credo che non siamo stati molti fortunati poiché abbiamo avuto un paio di occasioni, compreso il palo colpito da Cesaretti, per chiudere il match, ma non ci siamo riusciti. Visto quello che abbiamo provato sulla nostra pelle nelle ultime settimane dovevamo forse essere più determinati in fase conclusiva per evitare di soffrire, ma debbo altresì evidenziare la buona prova di tutti i reparti ed in particolar modo della difesa, che poco ha concesso alla Carrarese. Oggi, lo ribadisco, siamo stati tutti più attenti, è questo lo spirito giusto e con questo spirito arrivano anche le vittorie». Tra le note positive della giornata il ritorno in campo di Davide Carrus: «Carrus è un calciatore intelligente, serio, attento, che sa giocare il pallone e sa guidare il reparto, sostenendo i propri compagni; il suo è stato un buon rientro e sono certo potrà dare un grosso contributo, così come sapranno fare tutti i miei ragazzi».
L’ultima domanda riguarda il mercato ed in modo particolare il probabile arrivo di un attaccante; Stellone non smentisce, anzi. «Se in questa fase dovesse arrivare un attaccante io sarei contento, anche perché abbiamo visto che in un campionato così lungo un uomo in più può esser utile, anche per stimolare i giocatori che sono già in organico. In caso contrario però sarei comunque felice di poter lavorare con un gruppo che ritengo all’altezza di questa stagione sportiva e che può togliersi ancora grandi soddisfazioni. Non facciamoci però distrarre troppo dal mercato, domenica prossima arriva a Frosinone una delle migliori formazioni del girone, il Gubbio: noi ci siamo finalmente sbloccati e non abbiamo alcuna intenzione di fermarci, anzi, vogliamo continuare a vincere». Più chiaro di così. (R.M.)

Foto di Federico Proietti.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni