Atuttapagina.it

Stellone: «Voglio battere il Gubbio»

Roberto Stellone ha ripreso a crederci. Ammesso che la sua fiducia sia mai venuta meno, quello che ha presentato la partita con il Gubbio è stato un allenatore determinato come ad inizio stagione, quando arrivavano le vittorie e il Frosinone volava in classifica. «Siamo reduci da un successo importante fuori casa. Abbiamo già conquistato in trasferta un punto in più rispetto a quanti ne abbiamo ottenuti in tutto il campionato scorso. I dati parlano chiaro, non siamo lì per caso. Adesso se vogliamo restare nel gruppo di testa non possiamo permetterci un passo falso in casa e un pareggio non sarebbe un risultato soddisfacente, visto che abbiamo perso dei punti nelle ultime partite del 2012. A me domani sta a cuore solo vincere la partita. Non mi interessa vedere un bel Frosinone, voglio piuttosto diciotto giocatori, compresi quelli seduti in panchina, “avvelenati” per ottenere la vittoria».
Frabotta, ma questo era già ufficiale da ieri, non ce la fa. Con lui saranno quattro gli indisponibili. Gli altri tre sono gli squalificati Gori e Bottone e il “ricondizionante” Lapadula. In difesa, davanti a Zappino, giocherà Guidi sulla destra, con Bertoncini al centro al fianco di Biasi e Blanchard sulla sinistra. A centrocampo Gucher ha vinto il ballottaggio con Marchi e agirà in posizione centrale, con Carrus alla sua destra e Frara a sinistra. Due sorprese in attacco: Aurelio e Ganci lasceranno il posto rispettivamente a Rogero e Cesaretti, con Santoruvo confermato nel ruolo di punta centrale. Stellone ha spiegato il perché delle sue scelte: «Aurelio ha un piccolo fastidio al ginocchio. Ha preso una botta con la Carrarese e non riesce a correre bene. Ganci lo facciamo riposare perché è uno di quelli che ha giocato più partite di tutti. Entrambi verranno in panchina». Stellone nega che sulla decisione di lasciar fuori Ganci abbia influito l’indagine della Procura di Bari: «Ho parlato sia con Massimo che con Santoruvo, loro sono tranquilli. Può succedere in questi casi che inconsciamente ti deprimi, ma io non ho visto nessuno dei due depresso con la Carrarese. Gli sviluppi dell’indagine sportiva potrebbero slittare a giugno, ma è possibile anche che i tempi si accorcino a marzo o aprile. E comunque non è detto che gli sviluppi siano negativi». (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni