Atuttapagina.it

Via Francigena, parte la valorizzazione

La giunta provinciale, su proposta dell’assessorato alla Cultura, ha approvato il progetto operativo per rispondere all’avviso pubblico della Regione Lazio, “Iniziative per la promozione e valorizzazione dei percorsi della via Francigena nel Lazio”.
La Provincia, dopo gli interventi realizzati per la messa in sicurezza, l’apposizione della segnaletica e la piena fruizione del tracciato di competenza, quello che da Acuto arriva a Ripi, con il progetto approvato dall’esecutivo dà ufficialmente inizio alla “fase due” delle attività connesse alla promozione della via Francigena, quella della valorizzazione.
Il progetto presentato all’attenzione degli uffici regionali si caratterizza per il forte impatto innovativo e per l’utilizzo delle più moderne tecnologie informatiche. Grazie alla consulenza dell’architetto Tommaso Empler dell’Università Sapienza di Roma e alla collaborazione dell’associazione culturale Terra di mezzo è stata redatta una proposta di valorizzazione tutta incentrata sulla tecnica della realtà aumentata, AR+, e sull’utilizzo degli strumenti della rete web: siti, social network, smartphone, tablet.
Infatti è stata messa a punto un’applicazione, “Francigena”, replicabile su tutti i territori interessati dal percorso, con la quale il visitatore, proprio attraverso gli strumenti tecnologici, potrà essere informato sulla complessiva offerta turistica presente lungo il tracciato che sta attraversando – siti di interesse culturale, ristoranti, prodotti tipici, alberghi, agriturismi, bed and breakfast – oltre ad informazioni sui servizi di prima necessità, il tutto grazie ad un semplice click sul computer o un touch sullo schermo del telefonino, senza avere l’ingombro di mappe, guide cartacee e brochure.
Una modalità interattiva di esplorazione del territorio, di semplice e immediata applicazione, che servirà non solo i turisti, ma anche i cittadini. «In un momento di gravissima crisi e recessione economica come quelle che stiamo attraversando – ha dichiarato l’assessore Abbate – ci è sembrato opportuno non perdere l’occasione di dare seguito ad un importante progetto come quello della valorizzazione della via Francigena. Dopo gli interventi che hanno permesso di completare e rendere fruibile ai turisti il tratto di nostra competenza, da Acuto a Ripi, ci è sembrato giusto continuare nell’opera di valorizzazione, utilizzando questo bando regionale».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni