Atuttapagina.it

Casaleno, rimossa parte della copertura

Sono stati completati i lavori di rimozione della parte di copertura dello stadio Casaleno crollata il 3 febbraio dello scorso anno in occasione dell’abbondante nevicata che colpì il Capoluogo e l’intera provincia. Oggi hanno avuto inizio i lavori di rimozione della parte statica, che una volta giunti a compimento renderanno del tutto libera l’intera copertura. Come si ricorderà, infatti, parte delle lamiere si erano appoggiate sugli spalti sottostanti, in questo modo quindi finalmente si pone fine ad uno stato dei fatti non di certo piacevole per la città. «Parte dei lavori programmati è stata portata a compimento – ha commentato l’assessore alle Manutenzioni e ai Lavori Pubblici Fabio Tagliaferri -. Ora siamo entrati nella fase due che, una volta terminata, restituirà finalmente all’area un aspetto dignitoso. Un lavoro molto atteso, che permetterà ai tifosi canarini di poter seguire la squadra anche durante gli allenamenti. Da sottolineare inoltre che l’operazione di bonifica dell’area avrà un costo per la casse comunali di appena duemila euro, a fronte di uno stanziamento della precedente amministrazione di duecentocinquantamila euro. Ancora una volta la giunta Ottaviani si contraddistingue per la sua capacità gestionale ed amministrativa».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni