Atuttapagina.it

Colfelice, l’impianto può accogliere i rifiuti

«La notizia non ci fa piacere, noi speriamo nella decisone del Tar prevista per il 7 febbraio». Lo dice all’Adnkronos il sindaco di Colfelice Bernardo Donfrancesco, commentando i risultati dell’indagine effettuata dai carabinieri del Noe sugli impianti di tmb destinati ad accogliere i rifiuti della Capitale inviata al Ministero dell’Ambiente.
I comuni dove si trovano gli impianti di tmb destinati ad accogliere i rifiuti della Capitale hanno presentato un ricorso al Tar del Lazio con la richiesta di immediata sospensiva del provvedimento emanato dal Ministro dell’Ambiente Clini (nella foto) e dal Commissario per il superamento della crisi rifiuti nella Provincia di Roma, Prefetto Sottile.
«Noi contestiamo il fatto che la potenzialità teorica non corrisponde di fatto all’effettiva possibilità, sia per carenza di maestranze che per mancanza di tecnologia. – aggiunge il sindaco di Colfelice – E’ l’organizzazione del lavoro che non consente di trattare un quantitativo maggiore, oltre ai connessi problemi di viabilità: i camion, che portano rifiuti, per ragioni igienico-sanitarie non sono idonei a portare indietro cdr e parte residua. Ciò significa che il camion che porta i rifiuti da trattare poi non potrà riportarli indietro. Per farlo ci vorranno altri due camion, uno per il cdr e uno per la parte residua. Tutti questi camion creerebbero problema all’impianto stesso». (Fonte: Adnkronos)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni