Atuttapagina.it

Ficagna: «Pronto per il derby»

Ad accoglierlo nel giorno della presentazione c’erano tre tifosi, che gli hanno fatto l’in bocca al lupo. Daniele Ficagna ha sorriso e ringraziato. L’impressione che si è avuta nella sua prima conferenza stampa è che si tratti di un ragazzo riservato. Un toscano atipico per certi versi. Meglio così, al Frosinone non serve gente che faccia proclami ma giocatori seri che preferiscono lasciar parlare i risultati del campo. Spetterà proprio a quest’ultimo dare dei giudizi sull’ultimo arrivato alla corte di Stellone.
Il curriculum parla a favore di Ficagna, dal 2004 ininterrottamente divisosi tra la Serie B e la Serie A con le maglie di Cesena e Siena. La sola perplessità è dovuta alla lunga inattività dopo essere rimasto senza squadra lo scorso giugno. In questo periodo Ficagna si è allenato, ma è ben diverso dal giocare e avere il ritmo partita. A spiegare cosa sia successo e quale sia la sua condizione attuale ci ha pensato lo stesso neo giallazzurro: «E’ un mercato strano, nel quale i giocatori svincolati fanno fatica a trovare una squadra. Posso assicurare che non ho nessun problema fisico. Ho svolto la preparazione con la Carrarese e poi mi sono allenato con loro. A livello atletico mi sento come un giocatore al quale mancano le partite ufficiali. Ho due settimane per recuperare la condizione, per il derby penso di essere pronto».
Ficagna ha firmato un contratto fino a giugno con un’opzione di rinnovo per la prossima stagione. Il difensore ha spiegato cosa lo ha spinto ad accettare la proposta: «Il Frosinone mi ha fatto un’offerta concreta. C’era anche la possibilità di rimanere alla Carrarese, la squadra della mia città. Però tra le due piazze è evidente che sia più importante quella di Frosinone. E poi non volevo “rinchiudermi” nel posto in cui vivo, ho ancora stimoli e voglia di misurarmi con ambienti lontani da quella che è casa mia».
Ficagna ha descritto le sue caratteristiche: «Sono un destro naturale. Ho quasi sempre giocato in posizione centrale, però in passato sono stato impiegato anche come terzino destro. Non ho problemi a disimpegnarmi sia in una difesa a quattro che in quella a tre. La mia dote migliore? Lo lascerò giudicare a voi». Poi un commento sul Frosinone: «E’ reduce da un periodo sfortunato, la squadra però è buona. Si può recuperare il terreno per centrare i play-off». Ficagna si sta già allenando con uno dei collaboratori di Stellone, Andrea Gennari, e con il preparatore atletico Gianluca Capogna. (Gabriele Margani)

Foto di Luca Lisi

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni