Atuttapagina.it

Indagini su una maxi evasione fiscale

Un duro colpo all’illegalità tributaria. La Guardia di Finanza di Ceprano ha infatti scoperto una presunta maxi evasione fiscale da 16 milioni di euro. Dopo un’indagine durata sei mesi, la GdF, coordinata dall’Autorità Giudiziaria di Frosinone, ha individuato alcuni operatori economici attivi nel frusinate, in rapporti con una società di telefonia con sede a Roma. Le Fiamme gialle ritengono sospetti questi rapporti, poiché la società romana, amministrata da un cittadino inglese, sembra coinvolta in un giro d’affari molto consistente, con collegamenti a Paesi europei ed extra-europei. Le somme ingenti che sarebbero state incassate dalla società, legata a vari operatori economici nazionali, sembrano essere state sistematicamente taciute al fisco italiano. La GdF ha quantificato un’evasione pari a 16 milioni di euro e violazioni all’Iva per più di 3 milioni di euro. Il legale rappresentante della società è perciò stato segnalato all’Autorità Giudiziaria competente per omessa presentazione delle dichiarazioni fiscali e per occultamento della contabilità. E’ stato poi richiesto il sequestro preventivo, in vista della confisca di beni di valore equivalente all’ammontare del debito fiscale. (Paola Polselli)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni