Atuttapagina.it

Isola del Liri, il saluto al veggente Albino Reale

Albino Reale, il veggente e stigmatizzato di Isola del Liri venuto a mancare nella mattinata di ieri, viene oggi salutato da chi l’ha conosciuto e dai fedeli che l’hanno amato incondizionatamente. Ricordato dai concittadini come un uomo mite, nato da una famiglia povera, ha lavorato per anni presso le Cartiere Meridionali. Il 23 ottobre 2008 Albino è stato intervistato dall’inviato Enrico Lucci che, per un ciclo di servizi riguardanti il fenomeno dei guaritori e dei veggenti nazionali, ha preso contatto col veggente di Isola del Liri.  Il consueto sarcasmo tipico della trasmissione “Le Iene” c’era, ma attutito: con un atteggiamento più consono alla presenza di un uomo già malato e confinato al letto e una specie di riguardosa serietà mista a sincero interesse, Lucci ha cercato di approfondire un fenomeno controverso, quello degli “stigmatizzati”, chiedendo il parere a medici e a esperti e raccogliendo testimonianze dai diretti interessati. Albino è stato infatti “studiato” e “monitorato” per molti anni, da quando il suo appartamento presso le case popolari è divenuto un vero e proprio luogo di pellegrinaggio. La neuropsichiatria non ha mai accertato la malattia mentale, né stranezze comportamentali che facessero sospettare squilibri di tipo psichico. Oggi la cittadinanza, presso la chiesa di San Carlo, gli ha tributato l’ultimo saluto. (Paola Polselli)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni