Atuttapagina.it

Pensionati Cisl a congresso

Si rinnova anche a Frosinone l’appuntamento congressuale della Lega dei pensionati CISL. Una Lega, che comprende nove comuni e oltre 2.500 iscritti. L’appuntamento è per lunedì, dalle 9:30, presso la Sala Congressi del Ristorante “Memmina” in via Maria a Frosinone. Per il Reggente di Lega della Fnp Cisl, Giovanni Bartoloni, il Congresso rappresenta uno dei momenti qualificati dell’azione dei Pensionati della Cisl sul territorio: «Sono molte le iniziative che portiamo avanti a Frosinone, sia con la presenza ai tavoli di contrattazione con il Comune sul welfare sociale, assieme alle confederazioni sindacali, sia a livello di coinvolgimento degli iscritti Fnp Cisl e dei cittadini tutti». «Anche i servizi di patronato, con l’Inas Cisl, e di assistenza fiscale attraverso il Caf Cisl, affiancati con un’assistenza puntuale per badanti e colf – puntualizza Bartoloni – qualificano la presenza del nostro sindacato in zona. Noi, pensionati della CISL, vogliamo rimettere al centro la vicenda della sanità nella nostra provincia, in quanto la Regione Lazio, dalla quale dipende la nostra sanità, ha un bilancio di oltre 28,7 miliardi e una spesa corrente per oltre 14 miliardi l’anno. Per noi è prioritario uscire dalla gestione commissariale della sanità e dal piano di rientro, per poter realizzare politiche fiscali e tariffarie a favore delle fasce deboli della popolazione. La sanità con i suoi disavanzi e debiti pregressi (risalenti a oltre 10 anni) ha fortemente condizionato lo sviluppo della nostra regione e continuerà a condizionarlo per ancora troppi anni. Nei soli ultimi cinque anni la sanità ha divorato: 4 miliardi tra addizionali Irpef e aliquote Irap, 800 milioni di fondi FAS e risorse regionali per oltre 1 miliardo. Bisogna aggiungere anche un prestito trentennale che costa alla Regione oltre 350 milioni l’anno. Permangono “criticità” sul versante dell’organizzazione e della gestione, insufficiente assistenza territoriale, evidenti e urgenti  criticità nei pronto soccorsi, scarsa assistenza domiciliare, lunghe liste di attesa, significativa inefficienza organizzativa ed elevata inappropriatezza».
Il dibattito che si svilupperà nell’assemblea congressuale darà occasione di riflettere sull’essere parte del Progetto della Fnp Cisl e più in generale della Cisl, ma terrà anche presenti i bisogni e le urgenze che coinvolgono quanti abitano nei comuni. All’interno dell’appuntamento congressuale gli iscritti saranno chiamati a votare per il rinnovo delle cariche e la designazione dei delegati al congresso provinciale della Fnp Cisl.
Saranno presenti moltissimi delegati, il Segretario Generale Provinciale dei Pensionati Antonio Angelucci e per la CISL Provinciale Alessandra Romano.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni