Atuttapagina.it

Regione, la sanità deve avere la precedenza

Non sarà un compito semplice quello che si presenta davanti a Nicola Zingaretti. Il neo eletto Presidente del Lazio dovrà far ripartire una regione travolta dagli scandali delle due precedenti amministrazioni e, soprattutto, alle prese con una crisi di credibilità, ancor prima che economica, che quasi non ha eguali in Italia.
La giunta Zingaretti dovrà rimettere in piedi una regione che al momento è sepolta dalle macerie di scelte sbagliate, politiche inefficaci e atteggiamenti molto poco rigorosi. Vale tanto per il governo Marrazzo, quanto per quello Polverini. Il mandato che l’elettorato ha affidato al nuovo Presidente è importante. Zingaretti non ha “sfondato”, ma ha ottenuto una buona maggioranza, tenuto conto del fatto che era da mettere in conto il “fenomeno Grillo” e l’emorragia di una buona percentuale di voti a favore del Movimento 5 Stelle.
Ora Zingaretti dovrà davvero dare un forte segnale di discontinuità rispetto al passato, come ha affermato lui stesso commentando l’esito del voto. La priorità per il nuovo governo regionale è quella della sanità. L’appena eletta amministrazione dovrà dimostrare che il tema della salute non può essere umiliato con la chiusura sconsiderata degli ospedali, i tagli feroci alle spese essenziali, la pessima pratica delle nomine fatte guardando la tessera di partito anziché il curriculum. Si dovrà partire dal ripristinare i servizi minimi cancellati negli ultimi tempi, come quello del ReCUP, fondamentale per prenotare visite specialistiche ed esami diagnostici presso le Asl regionali. Servizio, questo, che tra l’altro dava modo di lavorare a tante persone diversamente abili.
L’incontro in programma domani a Frosinone per parlare dello stato del pronto soccorso dell’ospedale del Capoluogo è la dimostrazione di quanto inefficiente sia la sanità nella nostra regione, nonostante l’impegno di tanti operatori del settore che si trovano in difficoltà perché carenti a livello numerico. La speranza è che Nicola Zingaretti non sprechi la fiducia che i cittadini del Lazio hanno riposto in lui. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni