Atuttapagina.it

Sisma, la macchina dei soccorsi alla popolazione

Dopo la scossa sismica di sabato scorso, a scopo precauzionale si è provveduto all’allestimento di due punti d’accoglienza a Sora. Le strutture che hanno ospitato la popolazione sono state il tensostatico dello stadio Tomei e quello del campo sportivo Trecce. Le persone che hanno dormito lì sono state un centinaio, includendo soggetti anziani, malati cronici e famiglie con bambini piccoli. Oltre alle due case immediatamente dichiarate insicure, le verifiche andavano comunque effettuate su parecchi edifici. I volontari del Comitato provinciale di Frosinone della Croce Rossa Italiana impegnati nel supporto alla popolazione sono stati cinquanta, provenienti da tutta la provincia. A loro si sono ovviamente aggiunti i preziosi volontari della Protezione Civile. In basso alcune foto, gentilmente inviateci dai volontari della Croce Rossa di Frosinone, delle procedure di assistenza alle persone accolte nelle strutture tensostatiche. (Paola Polselli)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni