Atuttapagina.it

A teatro il dramma del lavoro femminile ad inizio 900

New York, sabato 25 marzo 1911, ore 16:40. Manca un quarto d’ora alla chiusura della fabbrica Triangle Waistshirt Company, produttrice di camicette. Sono al lavoro circa 600 persone, per lo più donne giovanissime. La maggior parte conosce a malapena l’inglese: sono immigrate italiane o dall’Europa dell’est e rappresentano il principale sostegno economico per le loro famiglie.
Una scintilla. Forse è scaturita da una delle fioche lampade a gas che illuminano le file di cucitrici, chine sulle loro macchine. La tragedia si svolge in 18 minuti: 146 morti, quasi tutte ragazze.
La scintilla della protesta che si è sprigionata da questa terribile vicenda diventerà uno dei precedenti storici per la Festa della Donna. Laura Curino rievoca questa giornata dal punto di vista delle protagoniste, una madre e due figlie, emigrate dall’Italia in cerca di fortuna. Molti altri episodi hanno concorso a dar vita all’8 marzo: è certo che se anche fosse falso il collegamento storico, non c’è episodio nella storia delle donne più adatto a segnare un punto di svolta.
“Scintille”, spettacolo scritto e diretto da Laura Sicignano e interpretato da Laura Curino, sarà il prossimo appuntamento con la rassegna di teatro civile CassinoOFF. Appuntamento martedì 23 alle 21 presso l’Aula Pacis di Cassino. Lo spettacolo, unica data nel centro Italia, sarà preceduto alle 20 dall’incontro “Aspettando Scintille. Donne. Diritti. Lavoro”.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni