Atuttapagina.it

Basket Cassino a Palestrina per l’impresa

Il PalaIaia di Palestrina domani alle 19, nell’anticipo della 24ª giornata, sarà il palcoscenico dello scontro di alta classifica tra i prenestini e i cassinati del Basket Cassino. Le due formazioni sul parquet daranno vita ad una autentica battaglia sportiva, visto lo stato di forma attuale. I padroni di casa vengono dalla vittoria esaltante ottenuta conto la Luiss in trasferta, nel turno in cui Perna, uno dei giocatori più rappresentativi, ha spadroneggiato con i suoi 23 punti personali, seguito da Nozzolillo con 11 e altri sette giocatori finiti a referto. La striscia positiva degli uomini di Longano è da primato assoluto, sei  vittorie consecutive negli ultimi sette incontri ed una sola macchia: la sconfitta a tavolino in casa contro Viterbo per i problemi alle apparecchiature elettroniche. 26 punti totali in classifica, frutto di 13 gare vinte e 8 perse. A fasi alterne il rendimento in casa, dove si registrano 5 vittorie e altrettante sconfitte. Meglio sicuramente in trasferta, dove i successi sono stati 8 e 3 le sconfitte. 1470 punti segnati (quarto attacco) e 1393 subiti (seconda miglior difesa), con una differenza in positivo di 73.
Gruppo coeso e molto giovane, i  ragazzi di Palestrina fanno della corsa e della vigoria fisica il loro punto di forza. Nel gruppo tante individualità di assoluto rispetto su cui fare affidamento per un campionato da protagonisti e di sicuro avvenire. Omoregie, nigeriano appena 22enne, fino a questo punto è stato senza dubbio il più prolifico sotto tutti i punti di vista: 248 punti, 195 rimbalzi (primo nella classifica di specialità), 17 stoppate per 195 centimetri di classe pura. Ed ancora Perna, che con una gara in meno giocata rispetto al compagno vanta anche lui una buona media realizzativa: 215 punti, 38 assist e la palma di giocatore più esperto con soli 24 anni. Nozzolillo è il più presente per i prenestini con 576 minuti e 18 gare disputate: 199 punti il suo score. Inoltre Arioli, 195 punti e 156 rimbalzi, Molinari, 40 palle recuperate, e Brenda, 109 rimbalzi per lui. Poi tanti giovani di belle speranze: Cara, Baroni, Braghese, Coluzzi, De Gregorio, Caldiero, il giocatore più alto nel roster con 198 centimetri, Casale e Capotorto.
La gara dell’andata sorrise al Cassino dopo una battaglia senza esclusione di colpi. I tempi regolamentari finirono 66 pari dopo una lunga rincorsa dei padroni di casa. Nel primo extra time dopo i canonici 5 minuti di gioco ancora parità, 78 pari, prima dell’allungo decisivo del Cassino sospinto dal proprio pubblico.
Coppia di arbitri sardi per la gara, Luca e Riccardo Basso di Elmas. Palla a due alle 19 di sabato a Palestrina.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni