Atuttapagina.it

Clini: «La protesta di Colfelice è contro la legge»

Dal momento che «la legge prevede» che l’impianto di trattamento meccanico biologico di Colfelice «sia utilizzato per produrre combustibile e derivato dei rifiuti» e «non dice che quell’impianto deve trattare solo i rifiuti della Ciociaria», chi si oppone «è contro la legge ed è oggettivamente solidale di tutti quelli che negli ultimi quaranta anni hanno impedito che a Roma si applicassero le leggi nazionali». E’ il pensiero del ministro dell’Ambiente Corrado Clini, che così commenta il blocco dei camion presso l’impianto di Colfelice.
«Lì – aggiunge Clini – c’è un impianto utilizzato al 50%, produce combustibile e derivato dei rifiuti. Per evitare che Roma vada in emergenza e che la gestione dei rifiuti scivoli verso settori non proprio trasparenti, per cercare finalmente di liberare Roma dalla schiavitù delle discariche bisogna utilizzare a pieno gli impianti esistenti per recuperare i rifiuti».
«E’ un impianto costruito con i soldi pubblici e non si capisce perché debba funzionare al 50%. La legge prevede che quell’impianto sia utilizzato per produrre combustibile e derivato dei rifiuti, non che quell’impianto deve trattare solo i rifiuti della Ciociaria». (Adnkronos)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni