Atuttapagina.it

E’ finita, la Globo Sora fuori dai play-off

Si chiude così, tra applausi, delusione e lacrime, la stagione 2012/13 della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, un viaggio bellissimo, sempre pieno di emozioni e speranze infrante questa sera tra le mura amiche del PalaGlobo “Luca Polsinelli” dalla Tonazzo Padova che raggiunge l’Exprivia Molfetta in finale.
Il successo dei veneti nella gara 5 di Semifinale Play Off Linkem Cup, l’incontro più importante, quello da “dentro o fuori” e che gridava vendetta dopo il tipo di sconfitta subita da Sora tre giorni fa al PalaFabris ma che non è stata riscattata, consegna nelle mani del club patavino il lascia passare per la Finale Promozione.
Paolucci e compagni non si sono fatti intimorire da un validissimo avversario che in tutto il turno e anche e soprattutto oggi gli ha dato del filo da torcere mettendo in campo grandissimo valore tecnico e personale, ma non sono riusciti neanche a chiudere positivamente il discorso Semifinale e quindi a impugnare la qualificazione. Testa alta e tanti meritatissimi applausi per tutti loro che hanno sempre e comunque provato a mettercela tutta anche tra le problematiche più serie. Così, di fronte a un PalaGlobo gremito in ogni dove, l’ultimo grido, quello della vittoria, è uscito dalle bocche della Tonazzo che torna a Padova festeggiando e attendendo l’arrivo di Molfetta per la disputa della serie finale che si aprirà domenica al PalaFabris.
Allo starting players coach Ricci ripropone il suo sestetto tipo con Paolucci in cabina di regia opposto Milushev, al centro la coppia formata da Anzani e Fortunato, Siltala e Paris in posto 4 e Romiti libero. Mister Schiavon invece torna ad avere a sua disposizione il libero Balaso dopo l’esperienza con la maglia azzurra agli Europei Cadetti e lo utilizza subito assieme alla diagonale Mattera-Giannotti, ai centrali Salgado e Leonardi, e agli schiacciatori Rosso e Vedovotto.
Milushev al servizio apre l’incandescente match e poi lo porta sul 2-2 con un imprendibile diagonale stretto, sul 5-4 e 7-5 con i block ai danni di Giannotti e Rosso e al primo technical time out sull’8-7. Gli errori della prima linea patavina fanno allungare il passo a Sora 11-8 e, dopo il time out discrezionale richiesto da mister Schiavon, il punteggio è stato mantenuto costante fino al 17-14 con Paris e Siltala a muro su Giannotti. Inizia la partita di Simone Anzani per il 18-15 e il 20-16 ma dopo l’altro stop della guida tecnica patavina e la sostituzione di capitan Rosso con Garghella, la Tonazzo mette a segno un mini break positivo di 4-0 che porta la contesa in parità, 21-21. Reagisce la Globo con il muro di Fortunato su Vedovotto e con Milushev che sfonda il block a tre avversario per il 24-22 che vale il set ball. Ma Fortunato serve out e il centrale avversario, Leonardi, risponde con una bella battuta che consente a Salgado di portare il game ai vantaggi grazie a un attacco di prima intenzione. Sora ora fa il bello e il cattivo tempo con due buone giocate di Paolucci-Anzani e la pipe di Siltala ma anche con errori dai nove metri e sulla rete per il 27-27. Vedovotto e Milushev per il 28-28 e l’ace di Paolucci che regala ai suoi l’altra possibilità di chiudere il parziale, ma Leonardi l’annulla. Ancora parità 29-29 ma l’ace di Giannotti mette fine al set dopo 36 minuti di gioco.
Tonazzo avanti 1 set a 0 e Sora che preme subito sull’acceleratore nel secondo game con un 4-1 autografato dai muri di Anzani e Paolucci su Giannotti. L’ace di Paris continua a far segnare le 3 lunghezze di distanza e fa suonare la sirena del primo stop obbligatorio sull’8-5. Milushev per il 10-6 e ancora breck positivo Globo con Anzani e la pipe di Paris per il 13-7. Milushev batte in rete e inizia la rimonta della Tonazzo con Mattera dai nove metri e Salgado sulla rete per il 13-11 e ancora un parziale di 3-0 per la parità del 15-15. Sora galleggia fino al 19-19 e poi subisce l’attacco di seconda intenzione di Mattera e quelli di Rosso per l’allungo patavino del 19-22. Mister Ricci richiama a se i suoi e al rientro in campo Siltala si riprende la battuta ma Rosso e Vedovotto filano via dritti come treni e neanche il bellissimo diagonale di Scuderi, subentrato poco prima a Paris, e quello dell’opposto bulgaro, riusciranno a non far salire Padova sul 2-0 in fatto di conteggio set.
Terzo game che si avvia tutto all’insegna della Tonazzo con Giannotti e Rosso per l’1-3 e tanti errori sorani conditi dall’ace di Salgado per il 2-7. Coach Ricci fa entrare capitan Patriarca al posto di Paris e Milushev e Siltala rosicchiano qualche punticino per il 5-8. Sora resiste ancora Anzani e l’opposto bulgaro per l’11-13 e con Siltala attaccato al match per il 15-18. È in questo momento che la Globo depone le armi ed è spettatrice e vittima della Tonazzo Padova che vince il set 18-25, la gara 3-0 e la Semifinale 3-2. (Carla De Caris – Ufficio Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate)

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Paolucci 1, Milushev 17, Fortunato 2, Mazzone, Anzani 10, Siltala 9, Paris 7, Romiti (L), Scuderi 1, Hendriks n.e., Patriarca (K), Marzola; Gaudieri (L) n.e.. I All. Daniele Ricci, II All. Giovanni Rossi. B/S 13, B/V 1, muri 7.
TONAZZO PADOVA: Mattera 5, Giannotti 15, Salgado 7, Volpato n.e., Leonardi 5, Rosso 12, Vedovotto 12, Balaso (L); Garghella, Pedron L. n.e., Moretti n.e., Maniero n.e.. I All. Luigi Schiavon; II All. Simone Roscini. B/S 13, B/V 3, muri 8.
Arbitri: Antonio Longo e Fabio Gini.
Parziali: 29-31 (36′); 22-25 (30′); 18-25 (25′).
Spettatori: 1200.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni