Atuttapagina.it

Globo Sora, 1-1 nella serie e tutto da rifare

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora annulla il suo vantaggio nella serie, inciampando sul parquet del PalaFabris di Padova dove una buona Tonazzo si aggiudica il primo confronto della semifinale play-off Linkem Cup. Un 3-1 che rimette tutto in parità tra le due squadre, che ora dovranno per lo meno arrivare a gara 4 per staccare il pass per la finale promozione.
La chiave del match è stata la battuta, con i patavini che hanno messo in difficoltà la ricezione sorana siglando ben undici ace e con la Globo che ha sofferto anche la mancanza in campo di capitan Patriarca, partito titolare ma costretto dalla sua condizione non ottimale a guardare la partita dalla panchina. Fluido e sempre attento il gioco della Tonazzo, che per la maggior parte del match ha costretto gli ospiti alla rincorsa, alla quale ha ben partecipato il ritrovato schiacciatore Claudio Paris.
Tutti abili e arruolati tra le fila della Globo, con gli atleti più o meno in condizione, mentre i patavini devono rinunciare come nei quarti di finale al libero Fabio Balaso, convocato in Nazionale prejuniores, e al suo posto schierare nuovamente il degno sostituto Andrea Garghella.
Così allo starting players coach Ricci propone Paolucci in cabina di regia opposto Milushev, al centro la coppia formata da Anzani e Fortunato, Siltala e Patriarca in posto 4 e Romiti libero. Mister Schiavon risponde schierando dall’altra parte della rete Mattera al palleggio opposto a Giannotti, Salgado e Leonardi al centro, Rosso e Vedovotto di banda e Garghella libero.
Il match è aperto dalla battuta di Simone Anzani e il primo punto è messo a segno dal muro di Paolucci sull’attacco di capitan Rosso, ma a scandire l’ottimo gioco messo subito in campo da entrambe le squadre è l’equilibrio. Il set infatti si avvia punto a punto e prosegue senza strappi fino al 12-12 con una brutta pausa per Padova che sul 10-9 perde Salgado, infortunatosi alla caviglia nella fase discensiva del muro: al suo posto coach Schiavon inserisce Volpato. Con Vedovotto al servizio la Tonazzo si concede il primo allungo con il +3 del 15-12, ma prontamente Anzani blocca sulla rete le intenzioni di Giannotti per l’aggancio del 15-14. Ancora un mini break positivo per i padroni di casa, che con l’ace di Leonardi e i tocchi vincenti di capitan Rosso salgono sul 20-15. Nel frattempo coach Ricci sostituisce Patriarca con Scuderi e poi richiede il suo secondo e ultimo time out discrezionale a disposizione. Milushev (9 pt/set) picchia duro e riporta sotto i suoi 21-18 e cerca di mantenere con i denti questa distanza sul 23-20 per l’aggancio, ma i suoi compagni commettono qualche errore di troppo e così Giannotti chiude il primo parziale sul 25-20.
Stessi sestetti in campo per il secondo set, che si mostra subito equilibrato come il precedente, ma con Padova che viaggia con due lunghezze di vantaggio con gli ace di Mattera, Rosso e Giannotti per l’8-6 del primo technical time out, che mettono in difficoltà la ricezione sorana con mister Ricci costretto a sostituire nuovamente capitan Patriarca con Paris. Con Mattera che serve delle ottime giocate per tutte le sue bocche da fuoco è 10-8, ma i grandi attacchi dal centro di Fortunato e l’ace di Paris fanno pareggiare i conti a Sora e poi la portano avanti 12-13. Al secondo stop obbligatorio è la Globo a far suonare la sirena con Milushev sul 14-16, ma al rientro in campo la protagonista torna a essere la battuta della Tonazzo (7 ace/set) con Vedovotto ad autografare due ace per l’aggancio del 17-16. Sora sbaglia ora sulla rete e regala un altro mini break positivo agli avversari, che raggiungono il 21-17. Paolucci guadagna il cambio palla per i suoi e poi si porta sui nove metri da dove darà il via a un lungo ed entusiasmante parziale positivo di 6-0 che porterà la Globo avanti 21-23 grazie ai muri di Fortunato e Paris ai danni di Volpato e Rosso e ai diagonali di Milushev e dello stesso schiacciatore romano. Schiavon utilizza entrambi i time out discrezionali a sua disposizione e il suo capitano non lo delude, guadagnando il cambio palla e la parità del 23-23. Mattera di grande astuzia regala al PalaFabris il set ball diretto dai nove metri e poi Padova non fatica a chiudere questo strano secondo set 25-23 dopo un grande recupero del Sora nonostante abbia subito ben sette ace.
Nel terzo parziale mister Ricci fa partire Paris al posto di Patriarca, con Fortunato che diventa capitano in campo. Con Rosso e Giannotti è 3-2, ma rispondono subito Milushev e Siltala per il vantaggio del 3-5. La pipe di Paris fa suonare la sirena del primo stop obbligatorio con la Globo avanti di 2 lunghezze, vantaggio che Milushev e Fortunato raddoppiano con giocate magistrali per il secondo technical time out arrivato sul 12-16. Leonardi e Giannotti provano a rosicchiare punti, 15-17, ma questo è il momento di Sora con Milushev e Paris che riportano la distanza di vantaggio al +4 del 16-20. Coach Schiavon inserisce in seconda linea il giovane Bortolini al posto di Rosso, ma Romiti e compagni continuano dritti per la loro strada che con una straordinaria palla spinta di Paolucci per Anzani e la bordata di Milushev arriva al set ball del 20-24. Non mollano i patavini, ai quali piacerebbe archiviare subito gara 2, ma Sora non è della stessa idea e così, dopo i punti di Rosso e Volpato e l’interruzione di gioco richiesta da coach Ricci, Fortunato chiude il parziale 22-25 e riapre la partita che si porta sul 2-1 in fatto di conteggio set.
Partenza sprint per Paris e colleghi avanti 0-3 e 2-4 con Fortunato, ma Mattia Rosso non perdona in battuta e porta la contesa sul 6-4. Dopo la pipe vincente di Paris per il 10-8, due palle consecutive di seconda intenzione del palleggiatore Mattera spingono sull’acceleratore patavino per il +4 del 12-8. Si prosegue palla su palla e lentamente Sora rosicchia punti importanti, con Paris e Fortunato per il 16-14 del secondo technical time out. Dopo il minuto di stop Siltala pareggia i conti, 16-16, con un attacco vincente e un muro sulla pipe di Rosso. 18-18 e il solito Rosso guida il mini break positivo che fa salire il tabellone sul 21-18 e ancora lui, il capitano del PalaFabris, assieme a Vedovotto per il 23-19. Paris e Milushev provano a tenere in vita la loro squadra, ma non ci sarà più nulla da fare nel set che si chiude sul 25-21 per il definitivo 3-1 del match. (Carla De Caris – Ufficio Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora)

TONAZZO PADOVA: Mattera 6, Giannotti 17, Salgado 2, Volpato 6, Leonardi 7, Rosso 23, Vedovotto 12, Garghella (L), Pedron, Bortolini, Moretti n.e., Maniero n.e.. I Allenatore: Schiavon. II Allenatore: Roscini. B/S 14, B/V 11, muri 4.
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Paolucci 2, Milushev 21, Fortunato 11, Mazzone, Anzani 4, Siltala 7, Patriarca (K) 2, Romiti (L), Scuderi, Paris 13, Hendriks n.e., Marzola. I Allenatore: Ricci. II Allenatore: Rossi. B/S 13, B/V 1, muri 6.
Arbitri: Pozzato e Puletti.
Parziali: 25-20 (27′); 25-23 (29′); 22-25 (31′); 25-21 (28′).

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni