Atuttapagina.it

Globo Sora, tutto in una gara

Si deciderà tra pochi minuti il destino in questo campionato 2012/2013 della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, che a partire dalle 18 sfiderà nuovamente la Tonazzo Padova, arbitrata dai signori Antonio Longo e Fabio Gini.
La Semifinale Play Off Promozione Linkem Cup è arrivata, vivendo nell’equilibrio più assoluto, a gara 5, l’incontro più importante, quello da “dentro o fuori” e che grida vendetta dopo il tipo di sconfitta subita da Sora al PalaFabris.
Sora e Padova potrebbero continuare all’infinito a giocarsi questa Semifinale con la serie che tornerebbe sempre in parità, ma è giunta l’ora dell’assegnazione dell’ultimo e unico posto disponibile per la Finale Promozione, quindi ora il verdetto è racchiuso in una gara secca.
Gli uomini di coach Ricci si preparano a scendere nuovamente sul campo del PalaGlobo “Luca Polsinelli” in questo tour de force che oltre a fargli attraversare l’Italia per due volte in una settimana per un totale di 2400 chilometri di autobus sulle spalle, li fa giocare per la quarta volta in dieci giorni a intervalli di tre, lo stesso ovviamente vale per gli avversari della Tonazzo.
Ma questi sono i Play Off, il torneo di extra season che rimette in gioco una stagione intera regalando nuove opportunità, sottoponendo alle volte a dura prova le partecipanti che vivono nuove storie a sé o che continuano dritti per la loro strada. Esempio lampante ne sono i percorsi di Sora e Padova con la prima dichiaratamente decisa ad arrivare alla promozione già dopo le prime operazioni di mercato ma che durante la regular season ha dovuto fare i conti con duri colpi soprattutto di infermeria, che vanno messi in conto ma che si spera sempre non accadano mai; la seconda invece, dopo la retrocessione arrivata all’ultima gara della stagione regolare 2011/2012, si è riproposta in serie A2 con una nuova struttura competitiva per lottare nella parte alta della classifica, con una partenza però un pochino diesel che comunque gli ha permesso di presentarsi nell’extra season al massimo della sua forma grazie a una crescita costante e continua.
È quello che sostiene anche coach Daniele Ricci pensando al prossimo match: «La partita è difficile per entrambe le squadre con il risultato aperto a ogni tipo di punteggio. Il valore in campo da una parte e dall’altra della rete è molto vicino dovuto a situazioni diverse ma contingenti che hanno fatto di questo accoppiamento una dura serie di Semifinale».
Dritto e sincero il Direttore Sportivo sorano Alberico Vitullo: «In questo momento l’inerzia della bilancia pende un pochino in favore di Padova come del resto in gara 3 propendeva dalla nostra parte e abbiamo poi visto anche qual è stato l’atteggiamento dei nostri avversari in quella partita. Però io sono sicuro che i ragazzi sono pronti per dimostrare a tutti, anche alle persone più scettiche, che ce la possiamo fare ad arrivare a giocare nuovamente domenica al PalaGlobo contro Molfetta. Sicuramente dobbiamo approcciare la partita con molta più cattiveria agonistica di quanto abbiamo fatto a Padova perché poi al di là della prova tecnica di entrambe le squadre che in queste partite dei play off è raro vederne di buona, a farla da padrona è soltanto la cattiveria agonistica cosa che purtroppo a noi è mancata a Padova. Ma se ne avessimo avuta un pochino di più forse oggi parlavamo di un’altra cosa. Padova si è dimostrata un osso duro e se viene a Sora a fare la sua prestazione ed avrà la meglio, tanto di cappello, gli stringeremo la mano sotto rete e se lo saranno meritata. Però, prima di ammainare le armi e alzare bandiera bianca dobbiamo lottare con tutte le nostre forze per far sì che i nostri tifosi tornino ancora domenica a vedere un’altra bella gara di pallavolo cioè la gara 2 di Finale Promozione contro Molfetta. Io di natura sono sempre positivo e anche e soprattutto questa volta vedo il bicchiere mezzo pieno! Comunque si chiami questo bicchiere, Padova, Trento, Molfetta, io non potrei mai vederlo mezzo vuoto, ma sempre mezzo pieno. Sono sicuro che con la squadra che abbiamo, seppur colpita da defezioni importanti di cui non possiamo di certo non tenerne conto, tutti i traguardi sono raggiungibili. Piena fiducia in tutti i miei uomini, sempre».
Dal canto suo la Tonazzo, con grandi prove d’orgoglio e sete di vittorie, ha sempre recuperato lo svantaggio riportando la serie in parità e quindi oggi scenderà sui legni sorani con la voglia di concedersi qualcosa in più.
A disposizione di coach Schiavon tornerà anche il libero Fabio Balaso reduce dalla bella esperienza con la Nazionale Pre Juniores ai Campionati Europei. Rientrato dalla Bosnia Erzegovina si aggregherà nuovamente ai suoi compagni di club che per gara 5 potranno contare anche su di lui. (Carla De Caris – Ufficio Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni