Atuttapagina.it

Regione, bilancio in discussione venerdì

Finanziaria e Bilancio regionale hanno ottenuto in tempi rapidi il parere favorevole, a maggioranza, dalla Commissione Bilancio, partecipazione, demanio e patrimonio, programmazione economico-finanziaria. Il Consiglio regionale è stato convocato per venerdì, alle 14, per l’esame e la definitiva approvazione delle due leggi regionali.
La Finanziaria regionale si compone di 12 articoli. Nove gli emendamenti, sia di maggioranza che di opposizione, approvati in commissione. Due soli invece gli emendamenti al “Bilancio di previsione della Regione Lazio per l’esercizio finanziario 2013 e bilancio pluriennale 2013-2015”. Ne sono stati respinti trentaquattro dei consiglieri del Movimento 5 Stelle, perché tecnicamente inammissibili, in quanto volti a tagliare spese su alcuni capitoli di bilancio, mentre le nuove regole sull’armonizzazione dei bilanci delle regioni non prevedono che il Consiglio entri nel merito a livello di capitoli di spesa, come ha spiegato l’assessore al Bilancio, patrimonio e demanio, Alessandra Sartore.
Soddisfatto il presidente della commissione, Mauro Buschini (nella foto), il quale, prima del voto finale ha dichiarato: «Vi ringrazio di cuore. Abbiamo lavorato in un clima positivo. Oggi diamo un buon segnale ai cittadini del Lazio anche per la tempistica. Tutti abbiamo fatto uno sforzo per dare una risposta rapida alle esigenze di imprese e lavoratori, così come ci era stato chiesto dai rappresentanti delle parti sociali ascoltati in audizione la scorsa settimana».
La IV commissione ha esaminato anche il bilancio di previsione del Consiglio regionale, anch’esso all’ordine del giorno della seduta del Consiglio di venerdì. Diverso il percorso previsto per il pacchetto di misure per il contenimento della spesa che sarà esaminato dalla commissione Bilancio il 6 maggio, come era stato richiesto dall’opposizione. Quest’ultima è una scelta sulla quale ha manifestato apprezzamento il vicepresidente della commissione Pietro Di Paolantonio, il quale, pur annunciando il voto contrario, ha anche riconosciuto lo sforzo fatto dall’assessore al Bilancio per rispettare la scadenza dell’approvazione entro la fine del mese di Finanziaria e Bilancio, che consentirà alla Regione Lazio di ottenere i fondi messi a disposizione dal governo per i crediti vantati dalle imprese.
Oltre al presidente Buschini e al vicepresidente Di Paolantonio, della IV commissione hanno partecipato ai lavori il vicepresidente Simone Lupi (Pd) e i componenti Michele Baldi (Lista Zingaretti), Cristian Carrara (Per il Lazio), Mario Ciarla (Pd), Valentina Corrado (M5S), Gino De Paolis (Sel), Marino Fardelli (Lista Bongiorno), Luca Gramazio (Pdl), Daniele Mitolo (Per il Lazio), Eugenio Patané (Pd), Giancarlo Righini (Fratelli d’Italia), Fabrizio Santori (La Destra, in sostituzione di Francesco Storace).

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni