Atuttapagina.it

Comune di Frosinone-Provincia, è lite sui debiti

«Leggo in un articolo di stampa che il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, avrebbe dato incarico agli Uffici legali del Comune di procedere nei confronti della Provincia di Frosinone con decreti ingiuntivi per ottenere il pagamento di 105.000 euro per mancato finanziamento dei Centri di orientamento e 87.000 euro per mancato rimborso delle spese sostenute per le elezioni provinciali del 2009. Credo sia il caso di sottolineare come anche di queste pendenze della Provincia di Frosinone vengo a sapere dal medesimo articolo di stampa. Senza entrare nel merito dei crediti vantati dal Comune di Frosinone nei nostri confronti, che non ho motivo di contestare, penso che il sindaco di Frosinone, prima di passare alle carte bollate avrebbe potuto cercare davvero la via bonaria, non avendo noi in alcun modo presentato alcun diniego circa il pagamento di quelle somme delle quali, ripeto, neanche conoscevo l’esistenza. Come è noto, proprio in questi giorni la Provincia di Frosinone è impegnata in frequenti contatti come in incontri ufficiali con la Regione Lazio per addivenire a una soluzione che ci vede in forte credito nei confronti dell’Ente regionale (circa 90 milioni di euro). Abbiamo scelto la strada del dialogo anziché quella dell’ingiunzione per due motivi: in primo luogo io sono convinto che la strada più veloce per ottenere dei risultati in un momento tanto difficile per tutta la finanza pubblica sia quello di venirsi incontro e comprendersi reciprocamente; in secondo luogo perché ho a che fare con un Governo regionale appena insediato, dunque non a dentro di tante questioni e del quale non ho ancora avuto modo di testare la natura della volontà politica nei nostri confronti. Parimenti sono convinto che il sindaco di Frosinone avrebbe potuto testare la nostra, dato che sono al vertice dell’Ente provinciale da poco e, insieme, avremmo certamente trovato reciproca comprensione per risolvere, senza carte bollate, anche le pendenze del nostro Ente nei confronti del Comune di Frosinone. Un esempio per concludere: se il Comune di Frosinone avesse situazioni debitorie nei confronti della Provincia, per esempio per le quote annuali dei locali dell’Accademia di Belle Arti, dovrei agire con decreti ingiuntivi nei confronti di un Comune in pre-dissesto? Dunque, non volendo in alcun modo contestare il diritto del Comune di Frosinone, auspico un immediato contatto per affrontare la questione ed affermare quanto, in ogni occasione, stiamo ricercando anche per problematiche vaste e questioni spinose: dialogo e collaborazione per raggiungere obiettivi comuni». E’ quanto afferma il Commissario Straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni