Atuttapagina.it

Frosinone, giunta straordinaria per il piano di rientro

Si è tenuta questo pomeriggio a Frosinone una giunta straordinaria, convocata dal sindaco Nicola Ottaviani, allo scopo di ultimare la procedura prevista dalla nuova legge per la spalmatura dei debiti pubblici, al termine della quale si è deciso di stringere i tempi per la predisposizione dell’atto che dovrà essere portato all’esame del Consiglio comunale.
Entro il 24 maggio, dunque, sarà predisposta e posta all’attenzione della massima assise civica la proposta di rientro in dieci anni dell’indebitamento che attualmente grava sulle casse comunali, allo scopo di spalmare, in tale periodo, la massa debitoria, composta soprattutto dai debiti fuori bilancio, ad oggi accertata, per una somma complessiva vicina ai 50 milioni di euro.
Per il giorno di mercoledì prossimo è, invece, prevista la comunicazione ufficiale da parte del Ministero delle Finanze, in ordine allo sblocco delle risorse per pagare i crediti vantati dalle imprese private verso il Comune di Frosinone e, secondo alcune indiscrezioni, l’importo potrebbe essere consistente, alleviando le sofferenze di tanti operatori piccoli e medi che, in questi anni, hanno elargito servizi e venduto beni di ogni sorta alle amministrazioni comunali, succedutesi nel corso  del tempo.
La delibera per la approvazione del piano di rientro è, naturalmente, condizione essenziale per la successiva approvazione del bilancio di previsione, permettendo all’amministrazione di liberare nuove risorse, senza l’obbligo di deliberare in dodicesimi, come attualmente in atto.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni