Atuttapagina.it

Frosinone, i detenuti per i servizi del cimitero

Una nuova immagine per un luogo sacro: sono iniziati i lavori del taglio dell’erba nel cimitero del Capoluogo. Una cooperativa composta da detenuti sta infatti ridando una nuova decorosa immagine alla struttura di Colle Cottorino. Dopo un mese di fermo, a causa del noto stato di agitazione dei lavoratori della Multiservizi, si torna alla regolare manutenzione di un’area particolarmente importante adibita alla preghiera e al ricordo dei propri cari.
La cooperativa Nexus, invece, alla quale hanno aderito alcuni lavoratori dell’ex Multiservizi, che hanno scelto di proseguire il proprio percorso professionale con le cooperative sociali di tipo B promosse dall’amministrazione comunale, si sta occupando dei lavori di pulizia e piccola manutenzione nelle seguenti scuole: asilo Nido Biancaneve, Pinocchio, Pollicino, Fedele Calvosa, Maiuri via Tevere, materna Polledrara, De Luca, Umberto I, Pulcino, Spinelli, Maiuri via Arno ex Sacro Cuore. Nei prossimi giorni sono previsti interventi  anche nelle seguenti scuole: Lombardo Radice, Ricciotti, Dante Alighieri, Aldo Moro, Giovanni XXIII, De Luca, Tiravanti, Madonna della Neve, De Carolis, Cavoni. Interventi di pulizia sono strati inoltre effettuati nel giardino posto nella locale stazione ferroviaria e su Corso della Repubblica e Largo Turriziani. Altri interventi sono inoltre previsti al Campo Zauli e alla Villa Comunale.
Soddisfatto il vicesindaco, nonché assessore all’Ambiente, Fulvio De Santis: «La nostra attenzione per la tutela del verde e per la bonifica di importanti aree della città è massima e proseguirà senza soste nelle prossime settimane. Una città bella e decorosa è quanto di meglio si possa offrire ai residenti e a quanti per svariati motivi si recano nel nostro Capoluogo». (Ufficio Stampa Comune di Frosinone)

Esattamente un mese fa Atuttapagina.it aveva denunciato lo stato di incuria e di abbandono in cui versava il cimitero di Frosinone (vedere qui). La manutenzione di un luogo tanto importante non deve rappresentare un evento straordinario per un’amministrazione comunale. E le ben note e tristi vicende della Frosinone Multiservizi non possono costituire un alibi. Bene, comunque, che il Comune di Frosinone sia riuscito a riattivare il servizio di pulizia e manutenzione dando la possibilità ai detenuti di preparare il loro reinserimento sociale. (Ga.Ma.)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni