Atuttapagina.it

Frosinone, le motivazioni del silenzio stampa

«Il Frosinone Calcio, visto il periodo di assoluta e fisiologica mancanza di argomentazioni valide e costruttive da dover approfondire, come del resto ampiamente dimostrato dal “metodo” utilizzato ultimamente da alcuni organi di stampa nel trattare argomenti relativi alla società stessa, rende nota la sospensione delle conferenze stampa settimanali e delle interviste ai propri tesserati. Tale situazione si protrarrà in attesa che venga ripristinato un clima di obiettività nel riportare fatti ed accadimenti riconducibili alla società stessa senza ulteriori strumentalizzazioni di parte».
La società giallazzurra motiva così il silenzio stampa – a questo punto può essere definito tale – imposto ai propri tesserati nell’ultima settimana del campionato. Il comunicato è stato pubblicato pochi minuti fa sul sito ufficiale della società. Al di là dell’opinabilità circa l’assenza di un clima di obiettività e le strumentalizzazioni, lascia francamente perplessi la premessa iniziale: “visto il periodo di assoluta e fisiologica mancanza di argomentazioni valide e costruttive da dover approfondire”. E chi lo decide che mancano argomentazioni valide da approfondire, la società? Il fatto che si stia finendo la stagione in debito di ossigeno, il fallimento dell’obiettivo stagionale – fissato dalla società, non dalla stampa – dei play-off, l’inefficacia del mercato di gennaio (Curiale escluso) e, non ultimo, l’accantonamento strada facendo del progetto dei giovani non sono argomentazioni valide da approfondire?
Dispiace questo trincerarsi dietro un incomprensibile silenzio stampa e dispiace anche il fastidio con il quale si parla del lavoro dei giornalisti. Anzi, solo di certi giornalisti. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni