Atuttapagina.it

Barbara Campanari, una pausa per avere un figlio

Prima ancora di comunicare i colpi di mercato per la prossima stagione agonistica, la IHF Volley annuncia l’arrivederci del suo capitano Barbara Campanari. La centrale frusinate, dopo aver raggiunto importanti traguardi agonistici e dopo aver giocato in tutti i palasport d’Italia e d’Europa ed essere divenuta un’icona del volley, ha deciso di prendersi un anno di pausa per riposarsi, per riflettere e… per avere un figlio.
Con una dichiarazione capitan Campanari spiega le ragioni della sua scelta, che, seppur combattuta e sofferta, le permetterà di tornare in campo ancora più forte e con un tifoso in più sugli spalti.
«Questo per me non è un addio al volley, ci tengo a precisarlo, ma è solo un arrivederci alla stagione 2014/15. Dopo 17 anni giocati lontano da casa, ho deciso di tornare a Frosinone perché ne sentivo il bisogno, perché avevo davvero tanta voglia di tornare a giocare nella mia città e così è stato. Ho disputato una regular season meravigliosa insieme alle mie compagne, la conquista della Coppa Italia è stata poi una soddisfazione grandissima per me, così come per tutta la società e per la città di Frosinone. Le finali di Varese, dove abbiamo conquistato il trofeo tricolore, non le dimenticherò mai.
Quest’anno, però, al tempo stesso è stato molto difficile dal punto di vista fisico, infatti ho avuto un brutto infortunio che mi ha tenuto lontano dal campo per più di un mese e comunque il mio fisico ne ha risentito. Ho pensato che visti i miei 33 anni posso ancora dare tanto al volley e giocare ad alti livelli, però per fare questo ho bisogno di un anno di pausa per riprendermi fisicamente. In questi anni tra i ritmi di A1 e A2 ed in aggiunta le sei estati passate ad allenarmi per disputare il campionato italiano di beach volley non ho avuto mai il tempo di riposarmi veramente. Ora sento che il mio fisico mi sta chiedendo un attimo di tregua. E’ stata una decisione molto sofferta e dall’ultima partita disputata in campionato non c’è stato giorno in cui non ho pensato a quale fosse la scelta più giusta da fare ed alla fine ho deciso che la strada da percorrere è quella di riposarmi per un anno e di ritrovare le energie giuste per ricominciare al meglio. Oltre ai motivi legati al mio fisico ed al bisogno di riposarmi, sono stata anche spinta da alcuni motivi personali: infatti io e mio marito Luca vorremmo provare ad avere un bambino, è una cosa che vogliamo da tanto e crediamo sia arrivato il momento giusto. Ho sempre pensato a come sarebbe stato bello tornare in campo a giocare ed avere mio figlio in tribuna a sostenermi, spero vivamente che questo sogno si possa realizzare. Vorrei quindi collegare il desiderio di riposarmi e la mia gravidanza in questo anno di pausa, per ritornare poi nella prossima stagione meglio di adesso. Comunque continuerò a seguire la IHF Volley e ad essere la prima tifosa, sostenendo la squadra anche fuori dal campo, perché questa è una società giovane con grandi ambizioni e che sicuramente raggiungerà traguardi importanti. Spero di continuare dal prossimo anno a far parte della IHF Volley e delle grandi ambizioni del nostro presidente».
Cosi commenta, invece, la scelta del capitano bianconero il presidente Lucio Iacobucci: «Sono da una parte dispiaciuto di non aver in campo Barbara per il prossimo campionato, dall’altra però sono contento per la scelta di vita che ha fatto e per la quale le faccio i migliori auguri. Le do appuntamento a settembre 2014. Barbara, capitano, è solo un arrivederci!».
Anche se è stata una decisone dura da prendere, oggi Barbara è felice ed è pronta anche lei come la IHF Volley a conquistare altri obiettivi importanti per la prossima stagione agonistica. (Chiara Bianchi – Ufficio Stampa IHF Volley)

Foto di Luca Lisi

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni