Atuttapagina.it

Frosinone, concerto per ottoni alla Sacra Famiglia

Proseguono i festeggiamenti a Frosinone in onore dei Santi Patroni Silverio e Ormisda. Domani sera sul Sagrato della Sacra Famiglia nel quartiere Scalo, alle 21, si terrà il concerto per ottoni, musiche da film, danze barocche ed altro a cura del Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone.
Fondato nel 1994 dal maestro Francesco Del Monte con la collaborazione del maestro Mauro Verdozzi, il gruppo Ottoni d’autore è un ensemble di musica da camera formato da cinque elementi: due trombe, corno, trombone e bassotuba, che può allargarsi all’occorrenza fino al decimino e più di ottoni. E’ composto da professionisti desiderosi di divertirsi e divertire, che si propongono come obiettivo quello di far conoscere ed apprezzare le possibilità tecniche ed espressive dei loro strumenti, eseguendo musica originale per ottoni e non solo. L’attività di esecutori, in questa formazione, non è disgiunta dall’attività di arrangiatori. Sfruttando al massimo e in modo fantasioso la versatilità e la potenzialità dei singoli strumenti, il gruppo si presenta con un repertorio che va dalla musica antica ai più moderni arrangiamenti di musica jazz e contemporanea, riservando un posto privilegiato per la musica da film. Il timbro chiaro delle trombe e dei tromboni si fonde, infatti, con quello scuro dei corni e del bassotuba, offrendo così una ricca gamma di sonorità, una vasta tavolozza di colori, gettando le basi per un sicuro coinvolgimento emotivo del pubblico. Cresciuti musicalmente nell’ambiente del Conservatorio di Santa Cecilia in Roma, i suoi componenti da tanti anni svolgono attività concertistica con questa formazione, oltre a collaborare con le più importanti orchestre italiane, come quella dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, della Rai, del Teatro dell’Opera di Roma. Inoltre i componenti del gruppo svolgono attività come docenti presso alcuni Conservatori Statali di Musica. Il gruppo Ottoni d’autore ha al suo attivo numerosi concerti in tutta Italia e all’estero, accolti da un pieno successo di pubblico e favorevoli critiche da parte della stampa sia per l’aspetto musicale che per quello dello spettacolo. Significativa la partecipazione con successo a vari concorsi nazionali di Musica da Camera come il Concorso “Città di Grosseto”, il Concorso “Città di Colleferro”, il Concorso “Comune di Pignataro Maggiore”, eccetera, oltre che a eventi culturali di vario genere come “L’Oscar del Vino” 1999, organizzato per la Rai nel Centro Congressi dell’Hotel Hilton a Roma alla presenza del sindaco di Roma. Il gruppo ha inoltre partecipato al progetto “Spazio della Memoria” nel Teatro Laboratorio San Leonardo di Bologna nel 1997 e per il teatro Flaiano nel 2003. Il concerto prevede, oltre all’aspetto musicale, anche una utile introduzione che consente l’ascolto più partecipato del pubblico, oltre a qualche elemento di spettacolo. Particolare attenzione viene rivolta allo svolgimento di concerti-lezioni nelle scuole a scopo didattico e divulgativo. In queste occasioni l’esecuzione delle opere musicali viene arricchita da una presentazione degli strumenti e da brevi cenni concernenti il periodo storico, la biografia e l’opera dei vari autori.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni