Atuttapagina.it

Frosinone, Laboratorio Scalo incontra la giunta

Si è svolto martedì scorso l’incontro tra il Comitato Civico “Laboratorio Scalo” ed alcuni esponenti dell’amministrazione comunale di Frosinone, nelle persone dell’assessore Riccardo Mastrangeli, dell’assessore Sandro Blasi e del comandante della Polizia Locale Carlo Del Piano.
Alla presenza di un folto gruppo d’intervenuti, tra gli altri l’associazione Frosinone Bella e Brutta e il M5S, sono state affrontate numerose problematiche che investono il quartiere Scalo e di cui il Laboratorio da anni si preoccupa di sottoporre all’attenzione degli amministratori, quali viabilità e parcheggi, ordinaria manutenzione, ingombrante presenza degli autobus Cotral, riqualificazione area Kambo.
Gli amministratori presenti si sono mostrati attenti ai problemi sollevati dal Comitato e dai cittadini intervenuti, condividendo la necessità di programmare e realizzare opere tese al miglioramento delle condizioni attuali. E’ stata infatti annunciata l’imminente e definitiva realizzazione dello spartitraffico in via Don Minzoni, che la sperimentazione ha dimostrato essere risolutivo per la coda che ogni giorno si viene a formare fino a raggiungere via Marittima. E’ invece ancora all’attenzione dei tecnici lo studio delle metodologie d’intervento per l’analoga situazione in prossimità dell’ufficio postale di via Mascagni e per quella sicuramente più complessa di via Vivaldi. In quest’ultimo caso esiste un evidente problema di sicurezza sia in uscita su via Verdi, sia in corrispondenza del sottopasso ferroviario. L’invito del Laboratorio Scalo è di agire in maniera celere, soprattutto dopo i numerosi incidenti purtroppo anche mortali, poiché gli interventi non sono più procrastinabili.
Altro impegno dell’amministrazione è la necessità, condivisa dalla totalità dell’assemblea, di liberare il piazzale della stazione del deposito COTRAL o meglio di evitare addirittura il passaggio degli autobus extraurbani nel nucleo cittadino con la realizzazione di un’area di scambio.
Sollecitato sul tema delle strisce pedonali rialzate, che il Comitato ormai da due anni sta patrocinando a favore della sicurezza dei pedoni, l’assessore Blasi ha annunciato, compatibilmente con le risorse economiche, la realizzazione di attraversamenti rialzati, dapprima in via Marittima e in Corso della Repubblica, quindi anche allo Scalo in prossimità dei plessi scolastici e non solo.
E’ stato nuovamente affrontato il tema delle convenzioni Comune-privato mai completamente rispettate, ovvero marciapiedi in via Gaeta prospicienti il Fornaci Village e strada nell’area del palazzo SIF, oltre che la pubblica utilità derivante dalla risoluzione delle inadempienze.
Si è parlato anche delle manifestazioni per la stagione estiva; sono stati annunciati il teatro “da porta a porta” (da Porta Campagiorni a Porta Garibaldi); il festival dei conservatori a piazzale Vittorio Veneto, nato proprio da una proposta del Comitato “Laboratorio Scalo”; il cinema all’aperto, probabilmente al quartiere Scalo.
I presenti hanno mostrato gradimento per le iniziative e l’impegno manifestato dall’amministrazione, ma tanti altri sono i problemi da affrontare insieme: realizzazione rotatoria definitiva in via Mascagni, allestimento di nuovi marciapiedi (via Fontana Unica e via Licinio Refice), ricucitura pedonale del quartiere ed ancora realizzazione di piste ciclabili e stazioni di bike-sharing (vedi Conservatorio), acquisizione di aree per il futuro parco del fiume Cosa e per la riqualificazione del quartiere, nonché il meno ambizioso, ma pressante onere della urgente manutenzione ordinaria, tema che il Comitato si riserva di affrontare al più presto con l’assessore Fabio Tagliaferri.
Caloroso è l’invito che il Comitato rivolge a quanti vogliano contribuire ad ampliarne gli interessi o fornire suggerimenti per il miglioramento della vivibilità del quartiere e della città in generale. (Comitato Civico Laboratorio Scalo)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni