Atuttapagina.it

Frosinone, smottamento sul letto del fiume Cosa

In conseguenza delle eccezionali piogge di questi ultimi giorni si è verificato un leggero smottamento di terreno nel versante di collina, nei pressi del viadotto Biondi, già interessato, nei mesi scorsi, da movimenti franosi. Il terriccio, assieme ad alcuni arbusti, si è adagiato sul bypass di scatolari in cemento posato sul letto del fiume Cosa. L’opera ha impedito  alla frana di invadere il letto del fiume e di creare, di conseguenza, una diga naturale prodromica di un’eventuale esondazione, dando conferma della bontà della scelta operata dal sindaco Nicola Ottaviani di “intubare” il corso d’acqua per evitare problemi e disagi.
Il movimento franoso non ha comportato alcun mutamento sostanziale delle condizioni del costone di collina oggetto di frana, sottoposto costantemente a monitoraggio e controllo.
Lo smottamento non ha interessato la linea dell’ascensore inclinato che continua a funzionare regolarmente.
L’amministrazione comunale è ancora in attesa dei fondi regionali e nazionali necessari per la bonifica delle zone interessate dalle frane. Sui tempi dell’arrivo delle somme, richieste dal Comune di Frosinone da mesi, purtroppo si registra assoluta incertezza, mancando comunicazioni ufficiali da parte degli enti sovraordinati. Se la situazione di silenzio dovesse protrarsi per ulteriori settimane, l’amministrazione sarà costretta a far ricorso ad un ulteriore debito fuori bilancio, per motivazioni che certamente rispondono all’interesse pubblico di carattere generale, confidando anche nella sensibilità delle imprese e dei professionisti, attualmente al lavoro sul versante della frana, ai quali il Comune chiede di continuare a collaborare, pur in assenza di pagamenti immediati. (Ufficio Stampa Comune di Frosinone)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni