Atuttapagina.it

Un cuore di solidarietà, una festa per le famiglie

“Una festa per le famiglie”. Con queste parole, presso la sede di Frosinone della Banca Popolare del Frusinate, è stata presentata l’iniziativa “Un Cuore di Solidarietà”, il quadrangolare di calcio che si disputerà allo stadio Matusa, nel capoluogo, il prossimo 28 giugno. A fare gli onori di casa, il presidente della BPF Leonardo Zeppieri. Dell’iniziativa hanno parlato, invece, Tonino Boccadamo, presidente della Fondazione Boccadamo, e Gianluca Volpari, presidente dell’Associazione Società del Cinema “Nino Manfredi”, che ha collaborato con la Fondazione Boccadamo per la realizzazione di questo evento.
Lo scopo del quadrangolare è quello di raccogliere fondi per l’acquisto di due macchinari destinati al Reparto Dermatologia dell’ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone. Alla conferenza stampa di questo pomeriggio erano presenti anche due elementi della squadra ItalianAttori: Kaspar Capparoni e Antonio Serrano. E proprio la formazione degli attori sarà una delle quattro squadre impegnate nel quadrangolare. Le altre tre saranno una rappresentativa di medici e avvocati, le vecchie glorie del Frosinone Calcio e una rappresentativa della Croce Rossa Italiana.
L’evento del 28 giugno sarà anticipato, alle 18:30, dall’inaugurazione della strada intitolata a Nino Manfredi nei pressi del Fornaci Village. Alle 20:30 ci si sposterà al Matusa, con il quadrangolare che sarà caratterizzato da sfide di trenta minuti ciascuna. Si inizierà con le due semifinali Croce Rossa – ItalianAttori e, a seguire, Medici/Avvocati – Vecchie Glorie del Frosinone. Le due squadre che usciranno sconfitte si affronteranno nella finale per il terzo posto, mentre le due vincitrici si contenderanno la vittoria nella finalissima. Tutto nella stessa serata.
La prevendita dei biglietti sta procedendo a gonfie vele: sono già stati staccati 4.000 tagliandi. I biglietti per l’evento sono in vendita ad un costo di 5 euro e possono essere acquistati presso la biglietteria dello stadio Matusa di Frosinone oppure tra gli esercizi aderenti al circuito BookingShow. Per i bambini di età inferiore ai dieci anni l’ingresso è gratuito, così come per i disabili. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni