Atuttapagina.it

Cassino, prosegue occupazione 18 alloggi

Prosegue ad oltranza l’occupazione di diciotto alloggi, un tempo a disposizione dell’esercito italiano e oggi abbandonati, da parte di altrettante famiglie in difficoltà economica e con sfratto esecutivo residenti a Cassino. Gli occupanti chiedono al prefetto di Frosinone Eugenio Soldà di mediare con il Ministero affinché le case vengano messe a disposizione del Comune e dell’Assessorato ai servizi sociali. «Stiamo facendo moltissimo per queste famiglie – spiegano il sindaco Petrarcone e l’assessore Stefania Di Russo – ma oltre non possiamo andare. Ci hanno tagliato i fondi». A capo della protesta due mamme che lanciano un appello al Presidente Napolitano: «Signor Presidente, il Comune e la Caritas stanno già facendo molto, ma non possono darci una casa. Abbiamo perso il lavoro noi ed i nostri mariti. Siamo disperati. Queste case sono chiuse dal 1999 e se il demanio potesse donarle al Comune farebbe opera di grande carità». I nuclei sono composti per lo più da giovani coppie con bambini.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni