Atuttapagina.it

Castrocielo, torna il teatro dialettale

Teatro impegnato, commedie brillanti e teatro dialettale nella terza edizione della rassegna “Teatro & Teatro” di Castrocielo.
Fino a domani, ogni sera alle 21, torna nella bella e fresca cornice del Monacato di Villa Eucheria una tra le manifestazioni più attese della stagione, organizzata dall’associazione Borgo Accogliente e dalla Pro Loco di Castrocielo.
Si è iniziato con il debutto della nuova compagnia del gruppo teatrale parrocchiale “Castrum Coeli”, che ha proposto il testo rivisto della rappresentazione “E… tutte s’acconcia”.
Questa sera, allo stesso orario, sarà la volta della compagnia teatrale proveniente da Napoli, denominata “Significatamente Totò”, che proporrà l’opera di Eduardo De Filippo intitolata “Le voci di dentro”.
Domani sera chiuderà la rassegna la compagnia teatrale “Matti per Caso” di Fontana Liri, con la rappresentazione “Certe Paure” di Flavio Venditti.
C’è molta attesa per la rassegna e in particolare per il gruppo teatrale di Castrocielo, che si è formato nel 2003, ha lavorato per cinque anni, mettendo in scena commedie in vernacolo e in lingua, storie serie e semiserie, biografie di santi e tanto altro ancora.
La compagnia castrocielese ha sofferto la perdita di due validissimi elementi ed ora, ricompattata e arricchita da apporti nuovi, si lancia ad affrontare una nuova sfida e partecipa alla rassegna di teatro dialettale “Teatro & Teatro”.
Sua fonte perenne di ispirazione la Vita: quella della gente semplice, quella fatta di piccole, grandi azioni quotidiane, vissute e quindi “reinterpretate” da un gruppo di amici, amanti del teatro, delle tradizioni, dell’umanità. Tutti gli “attori” conciliano, con sempre maggiore difficoltà, l’impegno della recitazione con il vissuto quotidiano. Non sempre il confronto è stato vincente.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni