Atuttapagina.it

Festival Alviti, chiude la banda di Villa Santo Stefano

Ultima serata – oggi alle 21:30 – al Festival Francesco Alviti: questa volta sarà di scena la Banda Municipale di Villa Santo Stefano diretta da Luigi Bartolini, uno dei complessi più interessanti del nostro territorio. Sono state undici serate di grandissimo interesse, sempre stracolme di pubblico fino a quella di venerdì sera, che ha visto esibirsi la Banda della Città di Ceccano diretta da Adamo Bartolini. Il giorno precedente Largo Tomassini era stato riempito dal rombo del tuono della Banda di Amaseno, che aveva suonato lì per avere più spazio rispetto alla piazza San Giovanni, tradizionale luogo in cui si tiene il Festival. La Amaseno Harmony Show Band è stata accompagnata anche dal sindaco di Amaseno, Antonio Como, che ha espresso il suo apprezzamento per il Festival Francesco Alviti, candidando la sua città a sede del Festival per l’anno prossimo. Il Festival, infatti, ha avuto anche altri inviti, come quello del sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, e di quello di Frosinone, Ottaviani. D’altronde l’amministrazione comunale di Ceccano non è sembrata aver particolarmente apprezzato la manifestazione che si sta concludendo in piazza San Giovanni. L’Associazione Francesco Alviti, nata appunto per promuovere la musica con particolare riferimento ai giovani, e che già ha creato un’orchestra sinfonica ed è arrivata alla V edizione di un Festival cresciuto di anno in anno, dovrà ora valutare l’opportunità di mantenere la bella manifestazione a Ceccano, pur con tutte le difficoltà organizzative riscontrate quest’anno, oppure accettare l’invito di altri comuni a trasferire il Festival nelle loro città. La qualità dei complessi musicali che si sono avvicendati in piazza San Giovanni testimonia della continua crescita del Festival, nato grazie alla volontà degli amici-colleghi di Francesco di ritrovarsi intorno alla musica. Il Coro del CAI di Frosinone, l’Orchestra di Fiati di Ferentino, il Coro del Concentus Musicus Fabraternus Josquin Des Pres, l’Orchestra Sinfonica Francesco Alviti, gli Ica Brothers, l’Ensemble di Percussioni e le Classi del Conservatorio di Frosinone, The Cescko’s Drum Circle, la Banda Giovanile di Ferentino, quella di Ceccano, di Amaseno, di Villa Santo Stefano sono belle espressioni del nostro territorio, tutte riunite nel ricordo dell’amicizia di Francesco Alviti. (Pietro Alviti)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni