Atuttapagina.it

Festival dei Conservatori, debutto di un evento unico

E’ finalmente arrivato il debutto ufficiale, nella serata di domani, del “Festival nazionale dei Conservatori italiani Città di Frosinone”. Un evento di straordinaria importanza che nasce dalla sinergia tra Comune di Frosinone e Conservatorio di Musica “Licinio Refice”. Il Festival ha l’obiettivo di promuovere agli occhi di pubblico e media la straordinaria realtà dei Conservatori di Stato, offrendo un palcoscenico di primo piano in grado di valorizzare l’attività artistica dei giovani talenti che animano gli Istituti di Alta Formazione Musicale Italiani. Il Festival è dedicato a gruppi e solisti composti da studenti di Conservatori di musica o di Istituti musicali pareggiati. È aperto a tutti i generi compresi nelle grandi aree musicali del pop, del rock e del jazz, ivi inclusi repertori di ispirazione etnica nazionali ed internazionali (popolari italiani, latino-americani, caraibici ed altri). Il Festival, come è noto, si terrà dal 4 al 28 luglio e vedrà la presenza di 45 gruppi ammessi alla fase finale, a fronte di 61 domande di partecipazione ricevute, 227 artisti, 70 accompagnatori e 27 città rappresentate su 48 Conservatori. Questo l’elenco completo delle città partecipanti: Messina, Alessandria, Frosinone, Palermo, Firenze, Benevento, Brescia, Bari Cagliari, Bologna, Modena, Latina, Campobasso, Aosta, Trapani, Salerno, Napoli, Pescara, Monopoli, L’Aquila, Adria, Castelfranco Veneto, Lecce, Lucca e Milano. Una giuria composta da esperti qualificati e da giurati popolari, nominati dal Comune di Frosinone, assegnerà, alla fine della rassegna, tre premi rispettivamente di 5.000, 3.000 e 2.000 euro ai tre gruppi che riscuoteranno il più ampio consenso. Il Festival si svolgerà in piazzale Vittorio Veneto nel centro storico di Frosinone (che per l’occasione diventerà una sorta di anfiteatro a cielo aperto) tutti i fine settimana del mese di luglio, dal giovedì alla domenica. In caso di pioggia gli spettacoli si terranno o nel Palazzo dello sport  o nell’auditorium Paolo Colapietro.
Domani sera quindi, alle 21, si alzerà il sipario sull’atteso evento musicale, i primi artisti ad esibirsi nello splendido scenario di piazzale Vittorio Veneto saranno quelli del “Rever Jazz Quartet” del Conservatorio di Benevento e a seguire sarà la volta dei “Quartagramma” del Conservatorio di Firenze. Ospiti d’eccezione della prima serata saranno due ciociari di successo, il regista Stefano Reali e l’attrice Gioia Spaziani, mentre interverranno telefonicamente  il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi, il comico Biagio Izzo e la cantante-presentatrice Luisa Corna, in collegamento radiofonico con l’emittente “Radio Radio”, partner ufficiale dell’evento. A seguire, nelle serate successive, sempre con inizio alle 21, si esibiranno venerdì il “Quartetto Dispari” del Conservatorio di Frosinone, “Opera” dei Conservatori di Frosinone e Napoli e “Calembour Duet” del Conservatorio di Brescia, sabato spazio al “Terminal Quartett” del Conservatorio di Lecce, ad “Annamaria Sotgiu” del Conservatorio di Alessandria e ai “Black Sheeps Elektric” del Conservatorio di Frosinone, infine domenica spazio a “ForteVsLeo” del Conservatorio di Frosinone, “Botany Play” del Conservatorio di Bari e “Radical Gipsy” del Conservatorio di Frosinone.
«Il Comune di Frosinone, grazie alla collaborazione con il Conservatorio di Musica Licinio Refice – ha dichiarato il sindaco Nicola Ottaviani -, ha ideato un evento fino a questo momento assente nel nostro Paese, ossia una manifestazione, e più precisamente un concorso musicale, in regime di sana competizione, per mettere insieme tutti i Conservatori italiani, ritenuti un cult formativo nel campo artistico-musicale. Una manifestazione di primissimo ordine, che vuole trasformare la città di Frosinone in una fucina di giovani talenti, valorizzando le energie migliori del territorio locale e nazionale. L’amministrazione comunale ritiene che la cultura sia la vera pietra angolare per la promozione di una sana società civile e delle istituzioni».
«Con grande soddisfazione ed entusiasmo – ha commentato il direttore del Conservatorio Licinio Refice di Frosinone Antonio D’Antò – il Conservatorio ha accolto e sostenuto la proposta del Comune di Frosinone di fare della città il palcoscenico di una manifestazione importante, quale il primo festival dei Conservatori italiani. L’azione sinergica tra Conservatorio e Comune ha consentito di rendere il festival una splendida realtà che dà lustro e popolarità all’intero territorio della provincia».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni