Atuttapagina.it

Frosinone, abbonamenti anche dai tifosi… emigrati

Quello che si sta verificando intorno al Frosinone è un piccolo “miracolo” fatto di entusiasmo e fiducia. La società – e in particolare il presidente Stirpe – ha deciso di spazzare in un colpo solo lo “scollamento” che si era creato nelle ultime due stagioni tra la stessa società e la squadra da una parte e buona parte del pubblico dall’altra. Un distacco che, va riconosciuto a discolpa dei tifosi, è stato frutto di risultati poco più che mediocri in campo e di atteggiamenti non sempre professionali fuori dal rettangolo di gioco. Non appena, però, la società ha deciso di tornare a investire in giocatori finalmente importanti, la piazza ha risposto allo stesso modo: correndo in massa a rinnovare il proprio abbonamento e mostrando una fiducia verso la stagione alle porte che non si registrava da tempo. E non ci si stupisca di tutto ciò, si tratta di un fenomeno che si verifica ad ogni latitudine nel nostro Paese. Il tifoso vuole vincere ogni anno lo scudetto, che per il Frosinone significa lottare fino all’ultimo per la promozione in Serie B. E, soprattutto, vuole identificarsi nei giocatori che indossano la maglia della sua squadra. Se vengono a mancare questi “simboli” tra i calciatori – e a Frosinone di recente si è verificato con qualcuno di quelli che per età e militanza avrebbe dovuto rappresentare la tifoseria – ecco allora che l’entusiasmo cala e lo stadio si svuota.
In queste giornate di luglio, però, è tornato a soffiare un vento di positività. Sono già quasi 350 le tessere rinnovate per quanto riguarda gli abbonamenti alle partite interne di campionato. E molti tifosi stanno aspettando che scatti la seconda fase, quella per i nuovi abbonati. Saranno tanti i sostenitori che torneranno al Matusa o che sottoscriveranno l’abbonamento per la prima volta. C’è poi un altro fenomeno che merita di essere evidenziato. Alcuni tifosi del Frosinone, che hanno lasciato la Ciociaria per motivi di lavoro e che adesso vivono in altre parti d’Italia, hanno già fatto sapere – sul forum ufficiale del Frosinone Calcio o sui gruppi facebook riservati ai sostenitori giallazzurri – di essere pronti ad abbonarsi nonostante nel corso della stagione potranno seguire pochissime partite. E così ci saranno abbonamenti sottoscritti a Rovigo, Firenze, Roma, Padova, Milano e in tante altre città del nostro Paese. E ci sarà perfino chi sottoscriverà il proprio abbonamento dalla Spagna. Un gesto, da parte di questi tifosi, di amore incondizionato verso i colori giallazzurri e di fiducia nella società e nella squadra. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni