Atuttapagina.it

Frosinone, chiusura della mostra di Toffoletti

Cerimonia di chiusura alla presenza dell’artista Maurizio Toffoletti, domani alle 17, della mostra “Risonanze Antiche”, allestita negli spazi della Villa Comunale di Frosinone.
Curata da Alfio Borghese, la mostra, che rientra nelle iniziative promosse dalla Fondazione Mastroianni e realizzate in sinergia con i comuni membri, è un’interessante antologia di opere recenti dello scultore leccese famoso in tutto il mondo soprattutto per le sue sculture monumentali. E molte tra le opere esposte trasferiscono nel piccolo formato le grandi proporzioni delle sculture monumentali presenti in molte piazze e spazi pubblici europei e orientali.
Tanti i visitatori che in questi giorni hanno potuto ammirare la straordinaria scultura sonora Fiori di marmo, realizzata nel pregiatissimo marmo bianco di Carrara ed esposta a Frosinone per la prima volta; le città sonore, come Risonanze antiche in travertino; Come nasce una stella, poetica visione della nascita della famiglia; Trasparenze e Gocce di luce, che rappresentano i più alti risultati della ricerca dell’artista sulla luce.
Un successo, quello delle creazioni di Toffoletti, che ha replicato anche nel comune capoluogo l’apprezzamento di pubblico già riscontrato nella precedente mostra al Castello di Ladislao di Arpino.
La cerimonia di chiusura prevede la visita della delegazione dell’Unione Italiana Ciechi di Frosinone, con i ragazzi volontari e le famiglie. Tutti i visitatori, insieme al direttore artistico della Fondazione, Lisa Della Volpe, storico d’arte e specializzata in pedagogia speciale, avranno l’occasione di fruire delle opere di Toffoletti. Una opportunità per tutti, vedenti e non vedenti, di imparare a percepire le sculture di Toffoletti anche attraverso i sensi del tatto e dell’udito e soprattutto un’occasione di riflessione e di confronto sulle modalità di percezione delle opere e dei manufatti artistici.
«Con l’evento del 18 luglio alla Villa Comunale di Frosinone – ha dichiarato il presidente Abbate – si conclude il soggiorno in Ciociaria della straordinaria produzione artistica di Maurizio Toffoletti ospitata dalla Fondazione Mastroianni. Le sculture di Maurizio soprattutto, ma anche i suoi disegni e pastelli, sono opere d’arte uniche nel loro genere. È stupefacente la capacità con cui dà forma al marmo e agli altri materiali utilizzati. Soprattutto è magico il suono che riesce a far uscire dalle sue creazioni. A Maurizio il nostro ringraziamento e il nostro apprezzamento. Così come all’amico Alfio Borghese e al Comune di Frosinone per la possibilità di far usufruire al pubblico del capoluogo delle opere di questo creatore d’arte. Concludo rinnovando sentimenti di amicizia e di collaborazioni future all’Unione Italiana Ciechi, che anche a Frosinone, così come ad Arpino, ci ha fatto gradita visita, nella convinzione che l’arte, in particolare un certo tipo di arte come quella di Toffoletti, può essere fruita e apprezzata da tutti».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni