Atuttapagina.it

Frosinone, confermati gli stop di Ganci e Santoruvo

Questa mattina la Corte di Giustizia Federale ha confermato gran parte delle squalifiche dei calciatori già condannati in primo grado dalla Commissione Disciplinare in quello che viene definito “filone Bari bis”. Tra le squalifiche confermate in secondo grado ci sono anche quelle dei due ex giallazzurri Ganci e Santoruvo. Entrambi sono stati fermati dalla giustizia sportiva per violazione dell’articolo 7 del Codice di Giustizia Sportiva, quello relativo all’illecito sportivo.
Dunque per Ganci resta lo stop di quattro anni, così come per Santoruvo quello di tre anni e sei mesi. Quello della Corte di Giustizia Federale era il secondo e ultimo grado del processo sportivo. Ora i due giocatori, così come gli ex compagni ai tempi del Bari coinvolti nel procedimento, potranno ricorrere al Tnas del Coni: un organo che esercita i propri compiti al di fuori delle attività federali sulla giustizia sportiva.
Massimo Ganci ha vestito la maglia del Frosinone nelle ultime due stagioni e il suo contratto con la società giallazzurra è scaduto lo scorso giugno. Santoruvo, invece, è stato un giocatore canarino per cinque anni: al Frosinone era legato da un rapporto fino al 2014, ma le parti si sono separate rescindendo il contratto.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni