Atuttapagina.it

Frosinone, un codice per gli ausiliari del traffico

Il Comandante della Polizia Locale di Frosinone, colonnello Carlo del Piano, allo scopo di uniformare le procedure di controllo e di comportamento tra gli ausiliari del traffico operanti sul territorio comunale, ha provveduto all’emanazione di un codice deontologico dell’ausiliario del traffico, richiamando alcune regole fondamentali che devono essere sempre rispettate da coloro che, nominati dal sindaco, effettuano il servizio per il Comune di Frosinone.
Il rispetto di tali regole di comportamento è basilare al fine di garantire al cittadino una uniformità di trattamento, nel massimo rispetto della persona e dell’istituzione che si rappresenta.
Il comando di Polizia Locale ha individuato “Dieci regole di comportamento e di corretta esecuzione del servizio”.
1. Cortesia nei confronti dell’utenza. Salutare sempre per primi con il Buongiorno o Buonasera, rivolgendosi all’utente sempre utilizzando la terza persona singolare.
2. Uso dell’uniforme. Indossare decorosamente l’uniforme di servizio che prevede pettorina e cappellino. L’Ausiliario deve porre la  massima attenzione nella cura della persona.
3. Uso del fischietto e funzioni di Polizia Stradale. Non è consentito l’uso del fischietto. L’ausiliario del traffico non rientra tra gli organi di Polizia Stradale previsti dall’articolo 12 del Codice della Strada, non è titolare di funzioni di Polizia Stradale, pertanto non può regolamentare la circolazione stradale e conseguentemente MAI può far uso del fischietto.
4. Elevazione delle sanzioni. Assicurarsi, prima di elevare il preavviso di accertata violazione, che l’utente abbia avuto il tempo necessario per acquistare il ticket legittimante la sosta.
5. Controllo del ticket. Verificare attentamente che sul cruscotto dell’abitacolo l’utente abbia posto in visione il ticket legittimante il parcheggio correttamente grattato.
6. Discussioni con l’utenza. Evitare sempre discussioni con gli utenti, invitandoli a proporre eventuali ricorsi direttamente agli uffici preposti.
7. Richieste di informazioni. Essere sempre disponibili a fornire informazioni e delucidazioni agli utenti, usando sempre il massimo garbo e cortesia.
8. Rapporti con gli altri concessionari. Il personale della società cui il Comune darà l’appalto del servizio, come da contratto, non potrà vendere ticket di parcheggio negli stalli di sosta dati in concessione alla Frosinone Mobilità e Servizi Srl in caso di funzionamento del parcometro o di presenza degli ausiliari della suddetta Società, che come da capitolato tecnico al contratto non potranno essere inferiori a 7, più una figura di responsabile.
9. Cura della segnaletica. Gli ausiliari in forza alla FMS Srl segnaleranno tempestivamente al loro datore di lavoro la necessità di procedere a ridipingere gli stalli di sosta non più visibili, pena applicazione di quanto previsto dall’articolo 12 del contratto che prevede la possibilità per il Comune di recedere unilateralmente dal contratto in caso di non rifacimento della segnaletica negli stalli dati in concessione. Analogamente relazioneranno gli ausiliari del Consorzio Uno relativamente agli stalli di sosta loro assegnati.
10. Segnalazioni. Tutti gli ausiliari dovranno segnalare tempestivamente al Settore Polizia Locale qualunque novità di rilievo riguardante la loro attività, in modo da consentire un immediato intervento.
Gli operatori che non si uniformeranno a tali regole verranno segnalati al sindaco per l’immediata revoca della qualifica.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni