Atuttapagina.it

Il Frosinone attende il girone e il calendario

E’ scaduto qualche minuto fa, alle 19, il termine per la presentazione delle domande di ripescaggio in Lega Pro per le società di Serie D. A questo punto i club che sperano nella possibilità di iscriversi tra i professionisti dovranno aspettare. Il prossimo appuntamento è fissato nella giornata di lunedì prossimo, quando il Consiglio Federale ufficializzerà le squadre “ripescate”, renderà noti gli organici della Prima e Seconda Divisione e comunicherà la suddivisione dei gironi.
Dopo altri quattro giorni, il 9 agosto, sarà invece la volta dei calendari. Il Frosinone conoscerà a quel punto il proprio cammino nel suo terzo anno consecutivo in Prima Divisione. Negli ultimi due campionati i giallazzurri sono stati protagonisti di un avvio brillantissimo, per poi calare intorno ai mesi di ottobre e novembre. Questa volta, al di là delle difficoltà del calendario, il Frosinone di Stellone dovrà osservare un cammino più regolare se vorrà sperare di tornare in Serie B: un obiettivo, questo, alla portata della squadra visti gli sforzi compiuti dalla società nell’allestire una rosa attrezzata e competitiva.
C’è grande curiosità nel conoscere la suddivisione dei gironi. Il Frosinone rischia di finire in un raggruppamento “di ferro”, con il Lecce dell’ex tecnico canarino Moriero e la Salernitana della coppia di imprenditori Lotito-Mezzaroma che sembrano essere due tra gli avversari più temibili. Entrambe le società sono, comunque, alle prese con problemi di non poca importanza. Il Lecce deve fare i conti con un ambiente che la delusione per la recente sconfitta ai play-off contro il Carpi ha reso incandescente. La Salernitana è “vittima” dei dissidi tra il patron Lotito e la tifoseria e con una struttura societaria che perde pezzi: è notizia di ieri la rinuncia del diesse in pectore Massimo Mariotto. E allora il Frosinone potrebbe davvero presentarsi ai nastri di partenza come la squadra favorita per la vittoria finale.

Foto di Luca Lisi

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni