Atuttapagina.it

Manca il medico per il trasferimento al Bambino Gesù, bimba con frattura mandibolare bloccata al Pronto Soccorso di Frosinone

Brutta disavventura, ieri sera, per una bambina di sette anni, accompagnata dai genitori al Pronto Soccorso di Frosinone per una doppia frattura alla mandibola. La bambina è giunta intorno alle 21 con un codice rosso e il personale sanitario in quel momento in servizio ha deciso che era necessario il trasferimento all’ospedale Bambino Gesù di Roma per un’operazione per la ricomposizione della frattura. A quel punto, però, ci si è resi conto che c’era sì un’ambulanza disponibile, ma mancava un medico che accompagnasse la bimba durante il trasporto. Dopo una serie di telefonate andate a vuoto e, soprattutto, dopo il giusto risentimento da parte dei genitori della bambina, finalmente si è riusciti a trovare un’ambulanza di una croce privata proveniente da Sora con un medico a bordo. Erano, a quel punto trascorse più di due ore. Solo intorno alle 23:30 il trasporto ha potuto aver luogo: non appena arrivata a Roma, la bimba è stata immediatamente operata. L’intervento è durato diverse ore e solo questa mattina la bambina è uscita dalla sala operatoria.
Dal Pronto Soccorso di Frosinone fanno, però, sapere che la doppia frattura alla mandibola rientrava nei casi di “urgenza differibile” e che il ritardo con il quale si è provveduto ad effettuare il trasporto «non ha avuto effetti sulla salute della bambina». (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni