Atuttapagina.it

Multiservizi, lavoratori sul tetto del Comune

Il gesto è di quelli eclatanti e sarebbe consigliabile che si prestasse seriamente ascolto al disagio che stanno vivendo i lavoratori della ex Multiservizi, visto che si rischia di non riuscire a porre fine a questa escalation. Da questa mattina nove ex dipendenti della società sono sul tetto del palazzo che ospita la sede del Comune di Frosinone, in piazza VI Dicembre. I lavoratori chiedono che non si abbassi l’attenzione dell’opinione pubblica sulla loro vicenda e, al tempo stesso, si appellano al buon senso del sindaco Ottaviani.
I dipendenti della Multiservizi vogliono che venga ascoltata la soluzione prospettata dalla Regione Lazio, che si farebbe carico della gestione degli esuberi e che sarebbe disposta ad aggiungere altri servizi a quelli precedentemente affidati alla Multiservizi. Il Comune di Frosinone, dal canto suo, ha proposto come unica alternativa quella delle cooperative sociali di tipo B: una via d’uscita che ben pochi ex dipendenti hanno accettato.
E così oggi i lavoratori si sono dati appuntamento presso la sede del Comune. Alcuni solo saliti sul tetto, altri sono rimasti a presidiare piazza VI Dicembre con un sit-in. Gli ex dipendenti della Multiservizi sono in attesa di buone notizie provenienti dalla Pisana, dove i tre enti soci (Comune di Frosinone, Comune di Alatri e Provincia di Frosinone) hanno incontrato nel pomeriggio la Regione. L’augurio è che qualcuno dia ascolto a persone che iniziano ad essere disperate: un bravo amministratore non può svolgere il proprio compito trattando con superficialità dei lavoratori suoi concittadini. (Gabriele Margani)

Foto di proprietà di Atuttapagina.it. E’ assolutamente vietata la pubblicazione o la riproduzione delle stesse su giornali, riviste o altri siti internet senza la necessaria autorizzazione.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni