Atuttapagina.it

Patrizi: Nessun incarico ai dirigenti uscenti della STO

«I dirigenti della Sto (Segreteria Tecnica Operativa dell’ATO5) hanno avuto, negli anni scorsi, rinnovi del loro incarico, nonostante avessero raggiunto i termini per il pensionamento. Da professionisti seri hanno preso atto della loro posizione e mi hanno presentato le loro dimissioni. Come accade in tutte le aziende e le amministrazioni che intendano operare per il meglio e evitare problemi ulteriori, abbiamo previsto un periodo di affiancamento ai nuovi dirigenti che subentreranno in una responsabilità notevole e dovranno masticare una materia ostica. Nessun rinnovo ulteriore di incarico, dunque. Per la nuova dirigenza utilizzeremo personale interno. Valorizzare le qualità del personale, come è noto presso qualsiasi dirigenza che debba gestire forza lavoro e professionalità, incrementa la resa e facilita il raggiungimento dei risultati. Inoltre, in casi come quello in esame, consente risparmio di risorse finanziarie. Un buon rapporto con il personale migliora la resa dello stesso, valutata in almeno il 15%. Intendo anche sottolineare che non prendo decisioni in modo monocratico, ma preferisco il confronto con i miei più stretti collaboratori che ringrazio per la loro professionalità. Mi avvalgo anche della competenza di Sub Commissari prefettizi che hanno notevole competenza nelle materie in questione. Personalmente ho accumulato esperienza professionale nella gestione delle risorse umane, non soffro di manie di persecuzione, né ho mai pensato fosse utile farne soffrire altri, tengo in alta considerazione, oltre alle qualità professionali, il rispetto della persona e delle prerogative umane. Detto ciò ritengo che la segreteria tecnica operativa della Sto possa lavorare serenamente e in condizioni di piena legittimità». E’ quanto afferma il Commissario Straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni