Atuttapagina.it

Rapine in villa, decisivo il fiuto di Urss

C’è lo zampino del cane poliziotto Urss nella cattura dei due minorenni accusati di essere gli autori delle rapine compiute all’interno di alcune ville di Frosinone. Sulle tracce dei malviventi, di origine rumena, gli uomini della Polizia si sono messi da giorni, ma solo la notte scorsa sono riusciti ad arrestare due componenti della banda.
Dopo aver fatto irruzione in un casolare, gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato un giovane. All’inseguimento degli altri tre si è messo anche Urss, cane poliziotto addestrato nella ricerca. E proprio sfruttando il suo infallibile fiuto, Urss ha scoperto il nascondiglio di un altro rapinatore, che stava cercando riparo tra i rami e le foglie. Le indagini faranno chiarezza per verificare la responsabilità dei due giovani in merito ad altri episodi di rapina avvenuti in provincia ed il coinvolgimento degli altri componenti della gang.

Foto d’archivio.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni