Atuttapagina.it

Ciclismo, un successo l’evento svoltosi a Sgurgola

In concomitanza con il Trofeo Vittorio Nereggi – Memorial Dino Cardinali, si è svolta a Sgurgola la 34ª edizione del Trofeo Luciano Rossi – Medaglia d’Oro Mario Bellotti per allievi, organizzata dall’UC Anagni Cycling Team Nereggi in sinergia con il gruppo sportivo Monti Lepini. Una gara dall’alto valore simbolico per ricordare Mario Bellotti, l’ex corridore degli anni ’40 passato poi dietro una scrivania nei panni di presidente della commissione giudici di gara e, successivamente, vicepresidente del comitato regionale FCI Lazio dal 1988 al 1992. Mario Bellotti ha dedicato anima e corpo dal 1979 all’allestimento di questa manifestazione di ciclismo giovanile in memoria di Luciano Rossi, vittima del terrorismo negli anni ’70.
Sessantasette i chilometri della competizione che si è dipanata sul percorso che, partendo da Sgurgola scalo, ha attraversato in successione la via Morolense, la via Casilina, la stazione di Morolo e quella di Sgurgola in un circuito ripetuto tre volte prima di fare ritorno in paese, dov’era posizionato lo striscione d’arrivo in pieno centro storico.
Le uniche azioni di rilievo in corsa sono state promosse da Fabio De Marco (Molise Ricambi) nell’ultimo giro pianeggiante, Gianmarco Rossi (Cycling Team Coratti) e Salvatore Aran (Imperiale Grumese) quando mancavano 10 chilometri all’arrivo.
Capace di forzare il ritmo sulla salita per Sgurgola, a 3 chilometri dal traguardo, è stato il russo Viktor Bykanov (Civitavecchiese Fratelli Petito), il quale è riuscito ad  avvantaggiarsi sul resto degli inseguitori con uno scatto fulmineo per poi cogliere il terzo successo stagionale; dietro di lui, a una ventina di secondi, nell’ordine il siciliano Simone Germanà e il romano Fabrizio Galeno (Cycling Team Coratti).
Per i colori biancorossi dell’UC Anagni Cycling Team Nereggi tredicesimo posto per Mirko Iafrati, al rientro alle corse da un mese dopo l’infortunio patito nella fase centrale della stagione: il corridore di Monte San Giovanni Campano, seppur provato un po’ dallo sforzo per la bagarre sulla salita, è riuscito comunque ad agguantare la maglia di campione provinciale FCI di Frosinone che ne premia la combattività.
Presenti nelle due giornate di gara, per il Comune di Sgurgola il sindaco Antonio Corsi, il vicesindaco Mario Spaziani e per la Federciclismo Lazio il presidente Antonio Pirone, il vicepresidente Tony Vernile, il coordinatore tecnico Antonio Zanon, il componente della commissione giovanile regionale Natalino Necci e il consigliere provinciale FCI Frosinone Sebastiano Retarvi.
Antonio Bellotti ha più volte rimarcato il tributo alla memoria di suo fratello Mario, simbolo della città di Sgurgola e persona stimata da tutto l’ambiente ciclistico, ringraziando ancora una volta gli organizzatori dell’UC Anagni Cycling Team Nereggi e il Comune per il supporto necessario alla manifestazione promossa e sostenuta – in prima persona da Mario Bellotti quando era in vita – dal Gruppo Sportivo Monti Lepini.
«Anche questa edizione si è rivelata molto positiva – ha commentato soddisfatto il team manager della formazione ciociara Luigi Nereggi – perché siamo riusciti a fare del nostro meglio verso i giovani ed è ancora un motivo di grande orgoglio per noi dell’UC Anagni Cycling Team Nereggi».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni