Atuttapagina.it

Corso per non vedenti, la soddisfazione del “Refice”

Grande soddisfazione è stata espressa dal direttore del Conservatorio di Frosinone, il M° Antonio D’Antò, a proposito dell’avvio di un nuovo corso sperimentale di Musica Elettronica per non vedenti a cura del Centro di Ricerca ed Elaborazione Audiovisiva (CREA) dell’Istituto “Refice”: «Questa pregevole iniziativa rientra in un più ampio progetto didattico che, a partire dal programma “Musica per Vivere”, pone il Conservatorio di Frosinone all’avanguardia nella sperimentazione di un’offerta didattica in grado di coinvolgere tutti, superando gli ostacoli dovuti a disabilità di vario tipo. Sebbene in fase sperimentale, l’iniziativa dei docenti della Scuola di Musica Elettronica nasce con il proposito di ampliare l’impegno del Conservatorio in questo settore, aprendo, pertanto, anche un campo di ricerca per quanto concerne l’elaborazione di sistemi hardware e software specifici per l’insegnamento rivolto ad allievi non vedenti. La fase sperimentale, cui ci apprestiamo a dare avvio, ci consentirà, inoltre, di acquisire tutte le conoscenze necessarie in vista di un’eventuale istituzione ufficiale del corso per gli anni a venire».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni