Atuttapagina.it

Croce Rossa consegna defibrillatore a scuola di Piglio

Una bella iniziativa, la cui finalità – qualora ce ne fosse bisogno – è quella di salvare delle vite umane. E’ quanto accadrà domani alle 10:30 a Piglio. I volontari della locale sede della Croce Rossa Italiana doneranno al plesso scolastico cittadino, l’Istituto Comprensivo Statale sito in via Circonvallazione, un defibrillatore DAE semiautomatico.
L’uso del defibrillatore semiautomatico esterno e i corsi di rianimazione cardiopolmonare rappresentano l’unico strumento valido affinché un evento drammatico non diventi fatale.
Per questa importante iniziativa i volontari della Croce Rossa di Piglio hanno organizzato una festa rivolta ai ragazzi della scuola con la partecipazione di Autorità e cittadini.
L’iniziativa rientra nel progetto “La CRI torna a squola” – volutamente scritto con la q – che ha visto la fattiva collaborazione dei volontari della sede di Piglio con i docenti e gli alunni della scuola stessa.
Un progetto partito nel settembre del 2012 e grazie al quale sono stati organizzati incontri con i ragazzi di tutte le classi (materne, elementari e medie) e sono state tenute lezioni informative su nozioni di primo soccorso. A ogni classe è stato donato uno zaino contenente materiale sanitario e opuscoli informativi.
In seguito l’attenzione si è rivolta ai docenti e al personale dell’Istituto Scolastico con un corso di manovre di disostruzione.
Successivamente è stata realizzata l’iniziativa “Mettiamoci in moto”, nella quale gli alunni delle classi terze della scuola media si sono cimentati nella conoscenza dei pericoli della strada e degli infortuni derivati dalle molteplici distrazioni, con prove pratiche di primo soccorso.
E ora, domani, avrà luogo l’importante incontro dal titolo “Un dono per la vita”, pensato e realizzato grazie all’impegno dei volontari di Piglio, che attraverso le proprie iniziative – con il progetto “Salute. Informazione, prevenzione e controllo della glicemia, colesterolo, trigliceridi e pressione arteriosa” – si sono prodigati con una raccolta fondi.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni